Ingolstadt – Audi ha deciso di “coronare” la A1 con una versione esclusiva. La sportiva A1 quattro, prodotta in sole 333 unità, si colloca infatti al vertice del segmento. Il suo due litri turbocompresso invia 256 cv (188 kW) e 350 Nm di coppia alle quattro ruote e la vettura scatta da 0 a 100 km/h in 5,7 secondi, raggiungendo la velocità massima di 245 km/h.
La A1 quattro è spinta dal 2.0 Tfsi, quattro cilindri di 1.984 cc, che combina l’iniezione diretta del carburante con la sovralimentazione, come è tipico per ogni Audi. Tra le peculiarità spiccano la regolazione dell’albero a camme di aspirazione e i due alberi di equilibratura, che assicurano un funzionamento morbido. Il picco di coppia di 350 Nm è costante tra 2.500 e 4.500 giri, mentre la potenza massima si raggiunge a 6.000 giri. Ogni dettaglio è stato ottimizzato per migliorare le performance e contenere i consumi. L’iniezione common rail, il turbocompressore con intercooler e la pompa dell’olio regolata sono solo alcuni degli esempi. Il consumo medio è stimato in meno di 8,5 l/100 km. E questo nonostante le performance da vera sportiva: da 0 a 100 km/h 5,7 secondi e velocità massima di 245 km/h. Il 2.0 Tfsi invia la potenza al sistema di trazione integrale quattro attraverso una trasmissione a sei rapporti, portando l’avanguardia della tecnica Audi nel segmento delle compatte. Il cuore della trasmissione è una frizione a dischi multipli in bagno d’olio, a controllo elettronico e comandata idraulicamente. Normalmente, la frizione invia la maggior parte della potenza alle ruote anteriori. In caso di perdita di trazione, la frizione può trasferire coppia al treno posteriore in pochi millisecondi, attraverso il contatto tra i dischi. Un serbatoio aiuta la pompa elettrica a mantenere l’olio della frizione in pressione. In caso di slittamento di una singola ruota, il bloccaggio elettronico Edl interviene frenandola. Il posizionamento al retrotreno della frizione a dischi multipli garantisce una più equilibrata distribuzione del peso tra gli assi. Il telaio della Audi A1 quattro è stato adattato alle nuove specifiche della trasmissione per ottenere una risposta più precisa di quello di serie. Le sospensioni anteriori sono a schema McPherson, quelle posteriori hanno struttura a quattro bracci. Il servosterzo elettroidraulico ha un rapporto diretto di 14,8:1. (ore 10:05)