Polini XP 4 Street 50 cc

Polini XP 4 Street 50 cc

A meno di un anno di distanza dalla XP4 125, Polini presenta un’altra pit bike omologata per l’uso stradale, questa volta nella cilindrata 50 cc. Dedicata ai quattordicenni esordienti nel mondo delle due ruote a motore, la XP 4 Street 50 deriva direttamente dalla sorella maggiore con motore da 125 cc e si presenta come una pit bike ultracompatta, straordinariamente maneggevole e regolarmente omologata Euro 2 per il trasporto del solo conducente. Un cinquantino stradale con il quale la Polini Motori riesce ancora una volta a stupire ed a creare tendenza; così, oltre al puro divertimento su circuiti sterrati o asfaltati, questa pit bike si propone di risolvere i problemi di mobilità urbana che affliggono ormai sempre più pesantemente la maggior parte delle città italiane. Elementi fondamentali del progetto sono stati la ricerca e la massima cura nei dettagli e l’originalità per interpretare nel migliore dei modi la quotidiana lotta con il traffico metropolitano. La XP 4 Street, infatti, ha il fisico ideale per muoversi tra le file di auto in colonna (rispetto ad un qualunque veicolo di pari cilindrata gli ingombri calano del 20%), con l’agilità di una bicicletta, mostrando maggiore rapidità di uno scooter e potendo contare sul piacere di guida, sul divertimento e sulla sicurezza di una moto vera. Mossa da un moderno monocilindrico a quattro tempi di 49 cc con alesaggio e corsa rispettivamente di 39 e 41 mm, un rapporto di compressione pari a 9,5:1 ed alimentato da un carburatore Mikuni da 16 mm, la XP 4 rispetta i limiti previsti dal codice della strada per consentirne la guida dai quattordici anni in avanti. Il cambio è a quattro rapporti e l’impianto di scarico omologato sfoggia un bel terminale in alluminio. Non mancano neppure l’avviamento elettrico, gli indicatori di direzione e la serie completa delle luci: da quelle di posizione agli abbaglianti, a cui si aggiunge un pregevole ed efficacissimo contachilometri digitale. Tutto quel che serve per essere in regola con la legge e per contare sul massimo livello di comfort, insomma, senza mai perdere di vista la sicurezza. Per quanto riguarda lo smorzamento delle asperità del terreno – che in città si rivelano spesso peggiori di quelle di un campo da cross – Polini Motori ha scelto per il retrotreno un ammortizzatore regolabile caratterizzato dal ritorno idraulico e collegabile al forcellone in due differenti posizioni, in modo da poter scegliere tra una risposta più morbida e una più rigida; per l’avantreno la scelta è caduta invece su una robusta forcella teleidraulica Paioli con perno avanzato. Completano il panorama di alto livello della ciclistica i cerchi ruota da 10 pollici gommati con pneumatici Dunlop 3.50-10 ed un impianto frenante affidato a due unità a disco a comando idraulico, con diametri di 200 millimetri all’avantreno e 150 mm sulla ruota posteriore. La massima attenzione è stata riservata anche alla scelta dei componenti, tutti testati a lungo in condizioni estreme. Da ultimo, vanno considerati anche i bassissimi costi di gestione di un mezzo del genere: bastano infatti meno di cinque €uro per fare il pieno al serbatoio da 3,3 litri (0,6 dei quali sono di riserva) e, con un consumo medio di un litro di benzina verde ogni 50 km, si può contare su un’autonomia di oltre 150 Km. La Polini XP4 è in vendita ad un prezzo di 2.244,00 €uro, franco concessionario.

NO COMMENTS

Leave a Reply