KTM 990 Supermoto

KTM 990 Supermoto

Dopo aver sostituito il 950 a carburatori su Adventure e Super Duke, l’arrivo del 990 LC8 ad iniezione sulla Supermoto era quasi scontato.
La più radicale tra le grosse motard di Mattighofen torna così in vetta alla sua categoria per tecnologia e prestazioni, grazie al nuovo bicilindrico a V di 75° da 999 cc capace di 115 CV a 9.000 giri/minuto, con una coppia massima di 9,9 kgm erogati 2.000 giri/minuto più in basso. La cilindrata è ottenuta grazie a misure fortemente superquadre (alesaggio 101 mm, corsa 62,4 mm) che determinano un rapporto di compressione 11,5:1; l’iniezione elettronica Keihin EMS con EPT garantisce un ottimale riempimento dei cilindri ed il rispetto delle normative antinquinamento Euro3.
Maniacale, come sempre, la ricerca della massima leggerezza; in buona parte ottenuta grazie al motore – che con i suoi 58 kg si attesta come il bicilindrico più leggero nella classe da 1.000 cc – ed al telaio realizzato con il consueto traliccio di robusti tubi in acciaio al cromo-molibdeno, dal peso di appena 11 chili. Alla fine, l’ago della bilancia si ferma a quota 191 kg (misurati con tutti i liquidi a bordo fatta eccezione per il carburante).
Il reparto sospensioni, affidato come di consueto allo specialista WP, conta una forcella telescopica a steli rovesciati da 48 mm di diametro all’anteriore (inclinazione del cannotto di sterzo 64,6°) che lavora in coppia con un monoammortizzatore posteriore secondo l’ormai consueto sistema PDS privo di leveraggi per la gestione della progressione.
Radiali le pinze anteriori Brembo a quattro pistoncini che mordono una coppia di dischi da 305 mm di diametro. Al posteriore lavora invece una unità flottante a doppio pistoncino che agisce su un disco da 240 mm.
Rinnovata anche l’estetica che porta sempre la firma dello “spigoloso” designer Kiska. Grazie ad un attento rimodellamento di forme e volumi, adesso la parte centrale della moto risulta più stretta tra le gambe con grande vantaggio per i piloti di taglia inferiore che potranno trovare più facilmente un solido appoggio a terra, mentre anche i più dotati fisicamente non potranno far a meno di apprezzare le maggiori possibilità di spostamento in sella.
Nuova anche la strumentazione – ereditata dalla Super Duke – finalmente completa e ben leggibile.
Disponibile nelle due classiche livree nera ed arancione, la KTM 990 Supermoto arriverà dai concessionari nel mese di marzo e sarà in vendita ad un prezzo di listino di 11.650,00 ¬uro chiavi in mano.

NO COMMENTS

Leave a Reply