540 cv, da 0 a 100 km/h in 3,6 secondi e velocità massima di 318 km/h. La nuova Audi R8 Spyder era senza dubbio una delle super sportive più attese al Salone di New York 2016. E manco a faro apposta, la sorella R8 Coupé durante il Salone è stata eletta “World Performance Car 2016” nell’ambito dei World Car Awards.

La R8 Spyder dispone di una capote in tessuto leggera, azionata da un sistema elettroidraulico che la apre e chiude in 20 secondi, e fino a una velocità di 50 km/h. Il peso a secco della due posti scoperta è di soli 1.612 kg, merito del robusto scheletro Audi Space Frame di nuovo sviluppo con struttura multimateriale in alluminio e carbonio.

Il sound è quello inconfondibile del V10 a doppia iniezione (diretta e indiretta), enfatizzabile da un impianto di scarico sportivo con terminali in nero lucido. Con 540 cv di potenza e 540 Nm di coppia a 6.500 giri al minuto, il motore opera in simbiosi con un velocissimo cambio S tronic a 7 rapporti a doppia frizione.

La trazione integrale agisce in modo completamente variabile a seconda della situazione (anche fino al 100% sull’assale anteriore o sull’assale posteriore). La regolazione intelligente è integrata nel sistema Audi drive select, che offre quattro modalità di funzionamento: da super dinamica a orientata al comfort.

L’Audi virtual cockpit da 12,3 pollici, completamente digitale, si affianca al sistema di navigazione MMI plus con MMI touch e microfoni sulle cinture di sicurezza, per inviare istruzioni vocali in modo ancora più naturale. Con l’Audi smartphone interface, poi, la R8 Spyder viene dotata di una nuova tecnologia, grazie alla quale determinati contenuti dello smartphone possono essere visualizzati direttamente sull’Audi virtual cockpit di fronte al sedile di guida.

Al di là della ricca dotazione di serie, è possibile personalizzare la nuova Audi R8 Spyder negli interni e negli esterni in modo pressoché illimitato. Gli elementi applicati sulla carrozzeria, come lo spoiler anteriore, il diffusore e i nuovi sideblade, possono anche essere richiesti in carbonio.