La Nuova C4 Cactus è da poco entrata a listino, pronta al debutto sul mercato entro la fine di marzo. Profondamente rinnovata, resta fedele al suo dna: design originale – evoluto verso un look più raffinato – e comfort a bordo di riferimento. Le differenze con la precedente generazione si notano soprattutto nel nuovo frontale, le fiancate rivisitate e un posteriore generoso, con i nuovi fari con effetto 3D Led. Con la struttura ottimizzata ereditata dalla piattaforma PF1 del Gruppo Psa, la Nuova C4 Cactus ha un passo di 2,60 metri a garanzia di un’abitabilità generosa e dimensioni esterne contenute (lunghezza 4,17 m, larghezza 1,71 m). Restano i caratteristici Airbump, nella parte inferiore delle portiere.

A disposizione ci sono 31 combinazioni di personalizzazione, con 9 tinte per la carrozzeria e 4 Pack Color. L’abitacolo è personalizzabile invece con 5 differenti armonie ed è stato studiato per offrire il massimo benessere. Dimostrazione sono i sedili Advanced Comfort in prima mondiale: una serie di miglioramenti alle sedute per ottenere un confort posturale ottimale, grazie anche all’utilizzo di uno strato di schiuma poliuretanica di 15 mm.

A garanzia del comfort a bordo della Nuova C4 Cactus provvedono anche le sospensioni con smorzatori idraulici progressivi, un’innovazione Citroen destinata a equipaggiare i futuri modelli e che ha debuttato poco tempo fa in Cina sulla C5 Aircross, arrivando adesso per la prima volta in Europa. Mentre le sospensioni tradizionali sono composte da un ammortizzatore, una molla e uno smorzatore meccanico, queste hanno in più due smorzatori idraulici alle due estremità (uno per l’estensione, l’altro per la compressione), pensati per dare maggiore libertà di “escursione” all’auto e di conseguenza filtrare meglio le irregolarità della superficie stradale, rendendo la guida ancora più confortevole. Nella gallery qui sotto, potete trovare alcune immagini delle sospensioni.

Per coccolare il conducente nella guida, la Nuova C4 Cactus non lesina sulle funzioni di assistenza e connettività, proponendo sistemi come la frenata automatica d’emergenza, il riconoscimento dei limiti di velocità, l’avviso di superamento involontario della linea di carreggiata, l’avviso per una “pausa caffè” dopo due ore di guida a velocità superiori a 65 km/h e il parcheggio automatico in parallelo o a pettine. C’è anche il Grip Control, il sistema che adatta la motricità delle ruote anteriori in base al tipo di terreno lasciando scegliere tra neve, fango, sabbia, standard ed Esp Off.

La gamma italiana della nuova Citroen C4 Cactus prevede tre allestimenti (Live, Feel, Shine) e tre motorizzazioni: PureTech 110 cv S&S anche con cambio automatico EAT6, PureTech 130 cv S&S e BlueHDi 100 cv S&S. Di seguito i prezzi.