Nuova Mercedes GLE, adesso anche ibrida plug-in

Profondamente rivisitata, è stata sottoposta a miglioramenti estetici soprattutto al frontale e alla coda. Contemporaneamente festeggiano il loro debutto le versioni high-performance Amg GLE 63 4Matic e GLE 63 S 4Matic.

GLE_(4)_1800766

Mercedes ha profondamente rivisitato la GLE, sottoponendola a miglioramenti estetici soprattutto al frontale e alla coda. Il look imponente viene arricchito, da un lato, con caratteristiche stilistiche tipiche di tutte le generazioni precedenti, dall’altro lato si notano elementi che appartengono al moderno linguaggio di Mercedes: la mascherina del radiatore, i paraurti, i gruppi ottici, i parafanghi e il cofano motore con i due powerdome seguono infatti il design attuale di Mercedes-Benz. Colpisce, in particolare, come le due lamelle della mascherina confluiscano in modo armonioso nella Stella centrale del marchio.

Contemporaneamente alla rinnovata GLE festeggiano il loro debutto le versioni high performance Amg GLE 63 4Matic e GLE 63 S 4Matic.

Oltre che per il design accattivante e i sistemi di assistenza alla guida già conosciuti a bordo di Classe E e Classe S, la GLE sorprende per l’ampia offerta di motorizzazioni. Sono infatti disponibili cinque motori a quattro, sei e otto cilindri. Tra questi sicuramente balza subito all’occhio la GLE 500 4Matic, il primo Suv Mercedes ibrido plug-in, con motore a benzina V6 a iniezione diretta da 333 cv e modulo ibrido con potenza elettrica di 85 kW (116 cv), per una potenza complessiva di 442 cv. Oltre ad accelerazioni potenti grazie alla funzione boost, la GLE 500 garantisce una guida in modalità esclusivamente elettrica per 30 km e fino a una velocità massima di 130 km/h e una rigenerazione ottimizzata grazie all’intelligente strategia di funzionamento e funzioni per il comfort, come la preclimatizzazione dell’abitacolo sia d’estate che d’inverno.

Attraverso il selettore nella consolle centrale si può scegliere tra quattro modalità di funzionamento: Hybrid (l’auto seleziona automaticamente la trazione più idonea, con motore a combustione e/o elettrico), E-Mode (trazione esclusivamente elettrica), E-Save (conserva lo stato di carica momentanea della batteria per poter viaggiare in modalità esclusivamente elettrica in un secondo momento) e Charge (la batteria viene ricaricata durante la marcia e a vettura ferma).

Il modulo ibrido compatto è integrato nel cambio automatico a sette marce 7G-Tronic Plus. L’energia elettrica viene accumulata in una batteria agli ioni di litio con capacità di 8,8 kWh, che può essere caricata in stazioni di ricarica pubbliche, alla wallbox di casa o collegandosi a una tradizionale presa elettrica da 220 Volt. Il tempo di carica alla wallbox o alla stazione di ricarica è di circa 2 ore.

I MOTORI DIESEL E BENZINA
Oltre alla versione ibrida plug-in, la GLE 500 4Matic può essere dotata di motore biturbo V8 a iniezione diretta che eroga una potenza di 435 cv e sviluppa una coppia massima di 700 Nm. La GLE 400 4Matic monta invece un motore biturbo V6, anch’esso a iniezione diretta, con potenza di 333 cv e una coppia di 480 Nm disponibile dai 1.400 giri/min.

Sul fronte diesel, oltre al potente quattro cilindri da 204 cv della GLE 250 d (anche 4Matic), sulla GLE 350 d 4Matic è montato il diesel V6 da 258 cv che sviluppa una generosa coppia di 620 Nm. L’ampio pacchetto di accorgimenti adottati ha permesso di ridurre i consumi di circa il 9% rispetto al modello precedente, ottenendo un valore di 6,4 l/100 km.

In occasione del lancio della nuova generazione di GLE, su tutte le versioni diesel di serie ci sarà il cambio automatico a nove marce 9G-Tronic, per la prima volta dotato anche del rapporto fuoristrada e del bloccaggio del differenziale centrale (disponibili a richiesta).

Tutti i modelli dotati di motori a quattro o a sei cilindri prevedono di serie l’assetto Agility Control con sospensioni meccaniche. Su queste versioni è disponibile a richiesta il pacchetto Airmatic con Ads, mentre è di serie lo sterzo diretto elettromeccanico.

MERCEDES-AMG GLE 63 E GLE 63 S
Con un’offerta ampliata e una potenza ancora maggiore, la nuova GLE 63 4Matic si presenta più grintosa. A seguito delle modifiche nelle denominazioni dei modelli, il successore della ML 63 AMG si chiama ora GLE 63.

Il motore biturbo V8 da 5.5 litri è ancora più potente di prima: oltre alla versione base da 557 cv è disponibile la versione AMG S da 585 cv, d’impronta ancora più sportiva tanto che per garantire dinamica di marcia e agilità più elevate l’autotelaio è stato completamente rivisitato.

LA NUOVA NOMENCLATURA DEI SUV MERCEDES
Mercedes-Benz ha “riordinato” la sua gamma di Suv. In omaggio alla leggendaria Classe G, ora ci sarà sempre una “G” nel nome composto da un acronimo di tre lettere. Alla “G” segue sempre una “L”, mentre la terza lettera indica l’orientamento del Suv rifacendosi alla gamma Mercedes. Da questa riorganizzazione si otterrà in futuro la seguente nomenclatura per la gamma di Suv e fuoristrada, in cui soltanto la Classe G resterà invariata:
GLA, Suv del segmento della Classe A
GLC, Suv del segmento della Classe C (prima: GLK)
GLE, Suv del segmento della Classe E (prima: Classe M)
GLE Coupé, Suv del segmento della Classe E Coupé
GLS, Suv del segmento della Classe S (prima: GL)
Classe G, invariato