Nell’agosto del 1966 fece il suo ingresso nella gamma della Stella la Mercedes-Benz Universal, una station wagon prodotta dal partner belga IMA sulla base dei modelli con le “codine” 200 D e 230 S. Nonostante diverse innovazioni, il successo non arrivò. Il successo arrivò solo a partire dal 1978, quando ebbe inizio la produzione della station wagon Serie 123.

Da allora, non è più possibile immaginare il segmento superiore Mercedes senza una station wagon, tanto che per ogni nuova generazione di Classe E esiste un modello SW.

Adesso la Classe E station wagon si rinnova per restare al passo coi tempi. La prima grande novità è che non vedremo più la Classe E “cassa da morto”. Mercedes ha infatti deciso di non fornire più questa versione lugubre, che sempre più si andava ad associare con la station wagon della Stella. Un vuoto rapidamente colmato da Jaguar e Maserati.

LA GAMMA MOTORI
Con prezzi in via di definizione, inizialmente sarà possibile scegliere tra la E 200 con motore a quattro cilindri a benzina 184 cv, la E 220 d 194 cv e la E 250 da 211 cv e 350 Nm di coppia. A fine anno arriveranno le versioni E 200 d 150 cv, E 350 d con sei cilindri diesel ed E 400 4Matic con un sei cilindri a benzina da 333 cv e 480 Nm.

Al lancio tutti i modelli sono equipaggiati con il nuovo cambio automatico a nove rapporti 9G-Tronic.

VERSATILE E FUNZIONALE
Con una capacità di carico base di 670 litri e un massimo di 1.820 litri, il vano bagagli della Classe E Station Wagon è uno dei più grandi del segmento. Una novità è la funzione “package” per il sedile posteriore, che permette di portare lo schienale in una posizione più verticale (circa 10 gradi) per ottenere un volume di carico maggiore di 30 litri senza rinunciare ai cinque posti.

A bordo è sempre disponibile il doppio avvolgibile, che serve sia da copertura del vano bagagli sia da rete di sicurezza, e che grazie al comando elettrico si solleva automaticamente al momento dell’apertura.

TANTE INNOVAZIONI A BORDO
La nuova Classe E è una delle berline più intelligenti al mondo e ora tutte le innovazioni tecnologiche sono disponibili per la prima volta anche su una station wagon. Tra le tante cose, la dotazione comprende il Brake Assist attivo (assistenza nelle frenate d’emergenza), il Drive Pilot (un primo assaggio della guida autonoma, con l’auto in grado di mantenere la distanza corretta rispetto ai veicoli che precedono e seguirli fino a 210 km/h) o il sistema di parcheggio autonomo con attivazione a distanza (per eseguire manovre in ingresso o uscita da parcheggi e garage dall’esterno dell’auto utilizzando un’app per smartphone).

SERVIZIO CONCIERGE
Al pari di servizi offerti dai competitor (vd. Bmw), con il nuovo servizio Concierge – che fa il suo ingresso sui modelli Classe E a partire da questo mese – è possibile usufruire di tutta una serie di servizi di classe: prenotazione di ristoranti, percorsi turistici consigliati, segnalazione e prenotazione di manifestazioni sportive e culturali, invio di mete di navigazione direttamente al veicolo.

CLASSE E 43 4MATIC STATION WAGON
In contemporanea con il debutto della nuova Classe E Station Wagon, Mercedes‑AMG ha presentato la nuova E 43 4Matic Station Wagon. È equipaggiata con il motore V6 biturbo da 3.0 litri e 401 cv, cambio automatico 9G‑Tronic con tempi di innesto più brevi, assetto sportivo indipendente e trazione integrale 4Matic Performance AMG, con ripartizione della coppia a favore del retrotreno.