La nuova, terza generazione della Mercedes CLS, presentata in anteprima al Salone di Los Angeles, riprende in maniera evidente il fascino e le peculiarità del modello originale lanciato nel “lontano” 2003, ma al tempo stesso è l’ennesima dimostrazione della continua evoluzione dello stile Mercedes. Il design delle fiancate è caratterizzato dalla linea di cintura alta e tesa, nonché dalla parte superiore bassa della vettura, con finestrini privi di cornice. Il frontale si ispira al profilo laterale di uno squalo (“shark nose”) e grazie al cofano motore incorniciato appare più lungo. Con il loro aspetto simile a cristalli, le luci posteriori a Led con retroilluminazione “edge light” creano un effetto tridimensionale, così come i fari anteriori.

Eleganza Mercedes

Inevitabilmente eleganti gli interni, che colpiscono per le forme pulite e sono caratterizzati da finiture raffinate. La plancia è sviluppata in larghezza e una novità sono le bocchette di aerazione illuminate, che nella loro forma ricordano le turbine degli aerei. Come optional è disponibile la “plancia widescreen” con due display da 12,3 pollici sotto un unico vetro di copertura continuo.

I sedili sono stati realizzati in esclusiva per la nuova CLS e a seconda dell’equipaggiamento presentano una raffinata impuntura con design a bande o cuciture trasversali. A richiesta gli schienali si possono ribaltare nel rapporto 40/20/40, ampliando all’occorrenza il vano bagagli da 520 litri.

Intelligent Drive

Sotto diversi aspetti, la nuova Mercedes CLS è paragonabile alla nuova Classe S (qui la prova su strada), dalla quale eredita i sistemi di assistenza alla guida di ultimissima generazione, proposti in questo caso in maniera modulare. Di serie ci sono il sistema di assistenza alla frenata attivo, il sistema antisbandamento, l’Attention Assist, il sistema di rilevamento automatico del limite di velocità e il sistema di protezione degli occupanti Pre-Safe.

A richiesta è possibile aggiungere il pacchetto sistemi di assistenza alla guida, composto dal sistema di assistenza attivo alla regolazione della distanza, assistenza allo sterzo attivo, assistenza alla frenata con funzione di assistenza agli incroci, sterzata automatica per evitare un incidente o un ostacolo, sistema antisbandamento attivo e Pre-Safe Plus. In aggiunto a tutto ciò, il pacchetto sistemi di assistenza alla guida Plus contiene anche il Pre-Safe impulse side, il sistema che “prepara” gli occupanti dei sedili anteriori a un impatto laterale, impartendo loro un impulso laterale che riduce il rischio di lesioni.

Nel traffico su autostrade e strade a scorrimento veloce, infine, sono ora possibili arresti fino a 30 secondi, dopo i quali la nuova Mercedes CLS riparte automaticamente seguendo il traffico.

La gamma motori

La gamma motori della nuova CLS è stata rinnovata e al lancio – previsto a marzo 2018 – comprenderà tre modelli a sei cilindri: CLS 350 d 4Matic da 286 cv, CLS 400 d 4Matic da 340 cv e CLS 450 4Matic 367 cv + 22 cv. La versione top di gamma è dotata del nuovo motore a benzina progettato per l’elettrificazione, con EQ Boost (motorino d’avviamento/alternatore integrato) e rete di bordo da 48 volt.

Solo per il primo anno a partire dal lancio, la nuova Mercedes CLS sarà disponibile nella versione Edition 1, una serie speciale con numerosi equipaggiamenti che aumentano lo stilo, come ad esempio esterni AMG Line, cerchi in lega leggera AMG da 20” verniciati in nero e con bordo tornito a specchio e strumentazione rivestita in pelle nappa nera.