La gamma di modelli JCW viene completata dall’ultimo modello presentato in anteprima mondiale al Salone di Parigi. Il suo motore è il più potente finora montato su una Mini.

Dopo le nuove Mini John Cooper Works 3 porte e Cabrio, tocca alla Clubman vestirsi con l’abito più sportivo di Casa Mini. Grazie al motore più potente finora montato su una Mini, alla trazione integrale ALL4 di serie, all’assetto votato alla performance e al design e agli equipaggiamenti esclusivi, la nuova John Cooper Works Clubman è una sportiva vera e si distingue nettamente dalle altre varianti della Clubman.

Quattro porte laterali e le caratteristiche Split Door nella coda, cinque posti e un volume del bagagliaio compreso tra 360 e 1.250 litri sono le caratteristiche di base della Clubman (qui la nostra prova su strada) cui si aggiunge l’ultima versione della trazione integrale ALL4 che distribuisce la coppia motrice tra le ruote anteriori e posteriori in base al bisogno momentaneo, coppia messa a disposizione da un motore quattro cilindri da 2.000 cc equipaggiato con la tecnologia Mini TwinPower Turbo e sottoposto a una serie di interventi di modifica speciali, ripresi dal mondo delle gare.

P90232863-highRes

Con 231 cv e una coppia di 350 Nm, il motore spinge la nuova John Cooper Works Clubman da 0 a 100 km/h in 6,3 secondi, sia col cambio manuale a 6 rapporti di serie, sia con l’optional Steptronic sportivo a 8 rapporti.

L’assetto con impianto frenante sportivo Brembo e cerchi in lega John Cooper Works da 18 pollici è stato adattato alle caratteristiche del propulsore. L’equipaggiamento di serie comprende oltre al cockpit dedicato, proiettori LED, Driving Modes, Park Distance Control, Comfort Access inclusa la possibilità di aprire le Split Door in modo touchless, radio Mini Visual Boost con schermo a colori da 6,5 pollici e tasti multifunzione del volante, Active Cruise Control con funzione frenante.

LEGGI ANCHE: Nuova Mini Seven, un tocco di stile per la Mini 3 e 5 porte.

NO COMMENTS

Leave a Reply