Con il lancio sul mercato nel 1996 sotto il nome di Mégane Scénic, quella che oggi arriva alla quarta generazione è considerata la prima monovolume compatta della storia dell’automobile. Un’auto che ha segnato un’epoca e che al tempo andava a collocarsi tra la Espace, monovolume alto di gamma commercializzata già dal 1984, e la piccola Twingo, compatta city-car sul mercato dal 1993.

Oggi la gamma Renault è profondamente cambiata e può contare su modelli prima assenti – come Captur o Kadjar – ma l’importanza della Scenic resta invariata.

L’arrivo sul mercato della concorrente di Citroen C4 Picasso e Ford C-MAX è previsto a ottobre, ma a quanto già scritto sulla Nuova Scenic non si può ancora aggiungere la cosa più importante, ovvero il prezzo. Per conoscere il listino bisognerà attendere qualche mese, mentre già si sa che in fase di pre-lancio verrà proposta la serie speciale Edition One con motore dCi 160 cv twin turbo che dovrebbe essere ricca di contenuti e con un prezzo competitivo.

La nuova Renault Scenic mantiene quindi gli elementi principali che da sempre hanno scandito il suo successo: spazio, comfort e modularità. E a proposito di modularità, una grande novità nella Nuova Scenic è la consolle centrale scorrevole Easy Life da configurare o in posizione avanzata, unendola con la plancia e inserendosi sotto il grande schermo verticale, oppure in posizione arretrata per creare maggiore “connessione” tra conducente e passeggero.

Oltre alla Edition One, altra certezza è il successivo arrivo – a novembre – della Grand Scenic.

GRAND SCENIC, MONOVOLUME A 5 E 7 POSTI
Il modello che completa la proposta Scenic è una monovolume compatta dal look originale e con proporzioni inedite. Anche in questo caso il punto di forza è la modularità. Grazie ad esempio al sistema One Touch si possono ripiegare automaticamente tramite il touchscreen i sedili posteriori per ottenere un pianale piatto.

Più lunga di 24 cm rispetto alla Nuova Scenic, il vano bagagli è di 718 dm3 VDA con 5 posti alzati.

dimensioni renault grand scenic

La versione lunga di Nuova Scenic nonostante sia una vettura pensata per la famiglia si presenta con passo allungato e sbalzo posteriore ridotto rispetto alla generazione precedente, fiancate scolpite, gruppi ottici verticali con effetto 3D (diversi dai gruppi ottici orizzontali della Nuova Scenic) e cerchi da 20 pollici di serie.

I motori con cui sarà disponibile sono: i diesel Energy dCi 110 cv con cambio manuale 6 marce, dCi 110 cv Hybrid Assist con automatico 6 marce, Energy dCi 110 cv con cambio automatico EDC a doppia frizione e 7 rapporti, Energy dCi 130 cv cambio manuale, Energy dCi 160 cv twin turbo con EDC a 6 rapporti; i benzina sono Energy TCe 115 cv ed Energy TCe 130 cv entrambi con cambio manuale a 6 marce.