Nantes – Agilità, visibilità, praticità, abitabilità e connettività. Sono questi i cinque punti di forza che caratterizzano la nuova Twingo, la city car di Renault che dopo più di vent’anni dal lancio sul mercato si rinnova con la sua terza generazione conservando lo spirito vivace e audace, punto di forza di quella prima generazione che tanto piacque al pubblico.
Per questa terza generazione i progettisti non si sono allontanati completamente dal passato anzi, hanno scelto di dare un tocco alla linea della vettura che ricordasse oltre che la prima Twingo anche la R5 Turbo. Twingo 2014, infatti, <<trae ispirazione dalla filosofia della prima generazione – come affermato da Carlsten Krapf, direttore del programma Renault Twingo – puntando sull’architettura controcorrente di motore e trazione posteriori>>.
E proprio il motore posteriore è una delle novità più importanti della piccola di casa Renault, che con questo innovativo progetto vuole segnare un punto di svolta nella storia di Twingo. Altro punto di forza è il design, atipico per Twingo, che appare completamente rinnovato secondo lo standard del segmento di appartenenza, prediligendo le più comuni forme tondeggianti (vedi Fiat 500 e Opel Adam), senza però togliere spazio interno. Anzi, lo spazio aumenta: troviamo infatti un passo più lungo di 13 cm, anche se la lunghezza totale è ridotta di 10 cm, 2,31 metri di lunghezza di carico abbattendo il sedile passeggero, 52 litri di vani portaoggetti e un ottimo bagaglio da 220 litri, per una lunghezza totale della vettura di 3,59 metri.
Altre importanti innovazioni sono le cinque porte presenti per la prima volta su Twingo, che però lasciano invariate le linee dell’auto perché “incorporate” nella carrozzeria, e il raggio di sterzata di 45°, tra i migliori della categoria.
Insomma, il rinnovamento c’è e si vede, merito anche della collaborazione tecnica tra Renault e Daimler (il layout è molto simile alla smart ForFour) siglata nel 2009 e che ha portato a un investimento di 450 milioni di euro per la produzione della nuova Twingo, che avverrà nello stabilimento di Novo Mesto, in Slovenia, da dove si conta usciranno 250.000 pezzi l’anno.
La nuova Twingo farà il suo esordio sul mercato italiano il prossimo 20 settembre. Il prezzo d’attacco è di 9.950 euro (per il lancio sarà di 1.000 euro in meno) e sarà proposta con due motorizzazioni a benzina 3 cilindri: Tce turbo 0.9 cc da 90 cv ed Sce 1.0 70 cv aspirato.
Tre le versioni disponibili: Wave, Live ed Energy. Wawe e Live saranno disponibili con il motore da 70 cv, Energy con quello da 90 cv. Live ed Energy con sistema stop e start su richiesta. La versione Energy, poi, avrà due special edition: Open Air con tettuccio in tela apribile elettricamente e Sport.
Per tutte le versioni numerose possibilità di personalizzazione sia interna sia esterna. Per gli interni abbiamo tre colori per le sellerie, due motivi per i profili della plancia (palla da golf o liscio verniciato) e i colori black, blue e red per i profili della plancia, degli aeratori e degli inserti al volante. Sette invece le tinte vivaci tra cui scegliere per la carrozzeria, con l’ulteriore possibilità di personalizzare profili, calandra, modanature laterali e specchietti retrovisori con  gli “esterni color”.
Grande spazio anche per la tecnologia per accontentare una fascia di pubblico giovane, che a certe cose ci tiene in maniera particolare. A seconda delle versioni, infatti, troviamo lo schermo da 7 pollici di tipo capacitivo e la radio digitale dell’impianto multimediale R-Link Evolution da dove gestire il navigatore satellitare, i dispositivi multimediali e visualizzare le immagini della videocamera posteriore. In alternativa si può scegliere il sistema R&GO, dotato di un supporto sulla plancia dove fissare il proprio smartphone (scelta sicuramente meno pratica rispetto alla prima). Con questo sistema, però, c’è la possibilità di far “comunicare” l’auto con lo smartphone grazie all’app R&GO che mette a disposizione sullo schermo del telefono informazioni sulla macchina come il contagiri e lo stile di guida.
Anche in tema di sicurezza la Twingo offre numerose dotazioni, tra cui ABS, ESP, TPMS (controllo pressione pneumatici), Hill Start Assistant (assistenza alla partenza in salita) e il Visio System, l’allarme per il superamento involontario della corsia.

SHARE
Melina Famà
Siciliana doc e amante di scarpe, borse e buon cibo. Laureata in Linguaggi dei Media all'Università Cattolica di Milano, si avvicina al mondo dei motori grazie al fidanzato, che la istruisce quasi come un maschiaccio. Gattara nell'animo, è admin di @igers_messina.