Nuova Skoda Fabia Wagon, semplice e pratica

Con la terza generazione Skoda presenta un linguaggio stilistico più accattivante per proseguire e confermare il successo della Wagon compatta. Sul mercato da marzo, i prezzi sono ancora da definire.

media-FabiaCombi_ext_001

Con un 2014 che ha segnato per la prima volta nella sua storia il raggiungimento del milione di veicoli prodotti in un anno, Skoda prosegue la propria offensiva di prodotto per viaggiare a velocità costante sul mercato.

Con la terza generazione della Fabia Wagon, la cui commercializzazione inizierà a marzo e i cui prezzi sono ancora in via di definizione, Skoda presenta un linguaggio stilistico più accattivante, più maturo, per proseguire e confermare il successo della Wagon compatta che dal 2000, anno del debutto, è stata venduta in 1,1 milioni di unità. Anche con una forma esterna compatta (è 10 mm più lunga, 90 mm più larga e 31 mm più bassa), la nuova Fabia Wagon offre ampio spazio interno per cinque passeggeri. L’abitacolo ha guadagnato in larghezza (+21 mm) e in lunghezza (+8 mm), mentre i 530 litri di capacità del bagagliaio arrivano adesso a 1.395 litri con sedili posteriori abbattuti, +25 litri rispetto alla generazione precedente.

La nuova Fabia Wagon si fa sicuramente notare per la maggiore “adattabilità” degli interni. I sedili posteriori, infatti, possono essere abbattuti in due diverse fasi: prima il sedile e poi lo schienale, una soluzione che incrementa la flessibilità dello spazio interno. Oggetti con lunghezza fino a 1,55 m possono essere trasportati senza difficoltà e l’area di carico è larga 960 mm, 2 mm in più rispetto al modello precedente. La soglia di carico è a 611 mm di altezza (più in basso di 26 mm rispetto alla generazione precedente), per facilitare le operazioni e il portellone si apre a 1.900 mm e ha una larghezza di 1.028 mm.

I VANTAGGI DEL GRUPPO VOLKSWAGEN
Con una consistente riduzione del peso (-61 kg), migliorie nell’aerodinamica e l’utilizzo di tecnologia derivata dalla piattaforma MQB del Gruppo Volkswagen, la nuova Fabia Wagon è disponibile con tre motori benzina e tre diesel, tutti Euro6 e con sistema Start/Stop e di recupero dell’energia in frenata. La potenza erogata dai motori a benzina va da 75 a 110 cv (vale a dire circa 5 cv in più rispetto alla seconda generazione), mentre la gamma diesel ha un range di potenza da 75 a 105 cv.

I motori benzina sono nuovi propulsori a tre e quattro cilindri: il propulsore a tre cilindri 1.0 MPI è a iniezione indiretta, mentre i quattro cilindri sono TSI sovralimentati con cilindrata da 1,2 litri. I tre nuovi motori diesel common rail sono invece esclusivamente a iniezione diretta e sovralimentati, ciascuno da 1,4 litri di cilindrata, anziché 1,6 litri come per la precedente generazione. La versione più contenuta nei consumi sarà la GreenLine, disponibile dalla seconda metà del 2015, con motorizzazione 1.4 TDI 75 cv. Di serie per tutti i motori c’è il cambio manuale, in alternativa l’automatico DSG.

Grazie alla tecnologia MQB del Gruppo Volkswagen, la nuova Fabia Wagon è ora dotata dei più moderni sistemi di sicurezza, finora impiegati solo nei segmenti superiori, gli stessi che hanno reso la nuova versione hatchback la più sicura della sua categoria.

“La nuova Fabia Wagon, basata su tecnologia MQB che la arricchisce di innovativi sistemi di assistenza, presenta oggi un livello di sicurezza finora esclusivo delle classi superiori, che non compare in nessun’altra compatta al di fuori dei modelli del Gruppo Volkswagen”, Frank Welsch, membro del consiglio di amministrazione con responsabilità per lo Sviluppo Tecnico.

INFOTAINMENT DI LIVELLO SUPERIORE
Anche sul fronte infotainment la nuova generazione della Wagon di Skoda guadagna punti. Per la prima volta è disponibile il display touch con funzione di scorrimento, e vengono offerti quattro sistemi di infotainment, incluso il sistema di navigazione Amundsen. Il collegamento al proprio smartphone è garantito dalla tecnologia MirrorLink, che consente di visualizzare e utilizzare alcune app dello smartphone direttamente sul display del sistema della radio Bolero e nel sistema Amundsen.

SHARE
Dario Cortimiglia
Giornalista professionista dal 2005, ottiene la laurea magistrale in Televisione, Cinema e Produzione Multimediale allo IULM e nel 2009 vince un concorso SKY per cortometraggi. Conclusione? Scrive di auto, ma è ancora convinto diventerà un grande regista. Founder & admin di @igers_messina e @exploringsicily.it.