Nuove Audi A4 e A4 Avant, avanguardia estetica e tecnologica

L’ultima generazione sarà sul mercato dal prossimo autunno a trazione anteriore o trazione quattro con torque vectoring con sette motorizzazioni, per lo meno in Germania: tre TFSI e quattro TDI.

media-A155145_large

La famiglia di modelli bestseller Audi che sarà sul mercato dal prossimo autunno è stata completamente rivisitata in tutti gli aspetti tecnici. Con 4,73 metri di lunghezza, 2,82 metri di passo, 1,84 metri di larghezza e 1,43 metri di altezza, le nuove A4 e A4 Avant mostrano un design filante con le loro linee caratteristiche messe in risalto dal single-frame largo e piatto e dai fari opzionali in tecnologia Led e Matrix Led.

Rispetto al modello precedente le dimensioni sono quindi cresciute, ma la massa si è ridotta notevolmente fino a 120 kg (a seconda della motorizzazione). Nella configurazione di base il bagagliaio della nuova A4 Avant offre una capienza di 505 litri, ribaltando lo schienale del divanetto posteriore e caricando il bagagliaio fino alla linea del tetto il volume di carico arriva a 1.510 litri. La copertura elettrica del vano di carico e il motorino elettrico del cofano del bagagliaio sono di serie.

media-A155124_large

Entrambi i nuovi modelli offrono una serie di tecnologie intelligenti. Tra gli highlight tecnologici troviamo l’Audi virtual cockpit, l’Audi smartphone interface, l’impianto Bang & Olufsen Sound System con suono 3D, l’Audi phone box con funzione di carica wireless, l’head up display e i nuovi sistemi di assistenza e i servizi Audi connect.

Le nuove Audi A4 e A4 Avant esordiranno sul mercato a trazione anteriore o trazione quattro con torque vectoring con sette motorizzazioni, per lo meno in Germania, tre TFSI e quattro TDI. La loro potenza è nettamente aumentata: da 150 cv a 272 cv, a fronte di una riduzione dei consumi del 21%.

media-A155172_large

Il cambio manuale a sei marce, il cambio S tronic a sette rapporti (ora disponibile anche per i modelli a trazione anteriore) e il tiptronic a otto rapporti sono interamente di nuovo sviluppo, con i cambi automatici che offrono la funzione di veleggio per risparmiare carburante. Il torque vectoring integra le funzioni della trazione anteriore e quattro. A partire dal 2016, per il propulsore TDI più potente ci sarà anche il differenziale sportivo sull’asse posteriore.