Due sportive di razza grazie al motore 4.0 TFSI con 605 cv e 750 Nm di coppia massima e trazione integrale permanente quattro che distribuisce la coppia in modo flessibile grazie al differenziale centrale.

media-A1510800_large

Le nuove Audi RS 6 Avant performance e Audi RS 7 Sportback performance offrono una potenza mai raggiunta prima. Il 4.0 TFSI eroga adesso ben 605 cv e sviluppa una coppia massima di 700 Nm, che grazie alla nuova funzione overboost per un breve lasso di tempo diventano 750 Nm. Entrambi i modelli RS performance scattano da 0 a 100 km/h in soli 3,7 secondi (-0,2 secondi rispetto alle rispettive RS base) mentre per passare da 0 a 200 km/h impiegano solo 12,1 secondi, (-1,4 secondi). Con il pacchetto Dynamic disponibile a richiesta è possibile portare la velocità massima da 250 km/h a 280 o 305 km/h.

I due nuovi modelli, la cui prevendita inizierà in Italia entro la fine del 2015, sono dotati di serie del cambio tiptronic a otto rapporti, specificamente studiato per offrire la massima sportività. Chi guida può scegliere tra le modalità D e S, oppure innestare manualmente i rapporti tramite la leva o i paddles al volante sportivo multifunzionale RS, rivestito in pelle.

La trazione integrale permanente quattro distribuisce la coppia in modo flessibile grazie al differenziale centrale. Nella ripartizione base la potenza viene distribuita per il 40% sull’assale anteriore e per il 60% su quello posteriore. All’occorrenza, la gestione selettiva della coppia sulle singole ruote interviene per ottimizzare la trazione. A richiesta è disponibile anche il differenziale sportivo sull’assale posteriore, con ripartizione della coppia tra la ruota interna e la ruota esterna alla curva in modo attivo.

Le sospensioni pneumatiche adaptive air suspension RS, di serie con taratura sportiva, abbassano la carrozzeria delle RS 6 Avant performance e RS 7 Sportback performance di 20 millimetri. La taratura degli ammortizzatori agisce tenendo in considerazione le condizioni della strada, lo stile di guida e la modalità Audi drive select selezionata. In alternativa c’è l’assetto sportivo RS plus con Dynamic Ride Control (DRC), cui si può abbinare lo sterzo dinamico con una demoltiplicazione variabile a regolazione continua.

Grazie al sistema Audi drive select, comunque, è possibile regolare il funzionamento dei principali componenti dell’auto: sterzo, gestione del motore e delle valvole allo scarico, cambio tiptronic e differenziale sportivo (a richiesta). Come sulla nuova Audi R8, anche sui modelli performance si può commutare tra le modalità auto, comfort, dynamic e individual senza dover mai distogliere lo sguardo dalla strada: il tasto specifico è infatti collocato direttamente sul volante.

Che si tratti di modelli supersportivi si intuisce dai cerchi in lega di alluminio da 21 pollici, con pneumatici 285/30 per la RS 6 Avant performance e 275/30 per la RS 7 Sportback performance (a richiesta è disponibile l’impianto frenante in carboceramica) e da dettagli di design come il paraurti con ampie prese d’aria nella zona anteriore e diffusore posteriore pronunciato. Specifiche dei modelli RS performance sono le prese d’aria con logo “quattro” in colore titanio opaco, così come la nuova colorazione per la carrozzeria blu Ascari metallizzato.

Gli interni di entrambi i modelli sono sportivi ed eleganti. Prevedono di serie i sedili sportivi RS con fianchetti pronunciati e appoggiatesta integrati, mentre scegliendo il pacchetto design RS performance gli interni sono disponibili nella combinazione di colori blu e nero che comprende le sellerie in Alcantara/pelle, con impuntura a nido d’ape e cuciture in contrasto.

media-A1510777_large

NO COMMENTS

Leave a Reply