L’inizio della produzione del nuovo Tourneo Custom è prevista nel corso del 2017, con consegne a partire dal 2018. La versione più grande del Tourneo è stata completamente ridisegnata, per offrire un nuovo livello di raffinatezza e qualità. Ne sono un esempio i materiali premium, il miglioramento della silenziosità e la ricca dotazione di tecnologie tipiche delle vetture Ford.

Le novità a bordo del nuovo Tourneo Custom si basano sui miglioramenti introdotti sul veicolo commerciale nel 2016, tra i quali il motore diesel EcoBlue 2.0 (disponibile con potenze da 105, 130 e 170 cv), la nuova trasmissione automatica SelectShift a 6 marce e le sospensioni pneumatiche posteriori opzionali.

Molta attenzione è stata data alla praticità per l’uso di tutti i giorni, grazie a un aumento significativo degli spazi dedicati allo stivaggio interno, compresi due vani portaoggetti a scomparsa posizionati sul pannello strumenti superiore e il vano portaoggetti con 2 supporti per bicchieri nella consolle centrale.

Nuovo Ford Tourneo Custom-11

Per offrire il massimo della versatilità, il nuovo Tourneo Custom è l’unico nel suo segmento ad offrire 6 sedili individuali nella zona posteriore, con la possibilità di organizzare le due file posteriori in formato “conferenza”. Di serie sugli allestimenti alto di gamma, le 6 sedute individuali possono essere configurate in vario modo o essere anche completamente rimosse. I passeggeri che si accomoderanno sui sedili posteriori, potranno apprezzare il nuovo sistema di climatizzazione, ben 6 porte Usb e un sistema audio a 10 diffusori regolati per il bilanciamento di un suono avvolgente.

In tutto il nuovo Tourneo il rivestimento degli interni è stato completamente rinnovato, dal tetto ai sedili, passando per i pannelli laterali e i tappetini, mentre per quanto riguarda l’aspetto tecnologico si potrà contare sul Sync 3, il sistema di connettività con supporto Apple CarPlay e AndroidAuto.

Come primo veicolo del suo segmento, il nuovo Torneo Custom offrirà il limitatore intelligente di velocità che riduce automaticamente la velocità massima in base ai limiti, ma ci saranno anche il sistema di riconoscimento veicoli nella zona d’ombra (integrato al monitoraggio del traffico in arrivo), la frenata automatica d’emergenza con assistenza pre-collisione e riconoscimento dei pedoni, il monitoraggio della corsia di marcia, la stabilizzazione antivento laterale e il controllo adattivo della velocità di crociera.