Introdotto sul mercato nel 1995, Mercedes Sprinter giunge oggi alla terza generazione, più versatile che mai e connessa grazie ai nuovi servizi Mercedes Pro connect e al sistema multimediale Mbux (Mercedes-Benz User Experience), che ha debuttato da pochissimo sulla nuova Classe A. Presentato ufficialmente al porto di Duisburg, “un esempio eccellente di globalizzazione e logistica moderna ai massimi livelli” come lo ha definito Volker Mornhinweg, responsabile di Mercedes-Benz Vans, il nuovo Sprinter vuole essere una soluzione a tutto tondo per la flotta commerciale, una novità assoluta sia per Mercedes Vans sia per il settore.

Il nuovo Sprinter si distingue indubbiamente per il design evoluto, abbinato a dotazioni di comfort e sicurezza solitamente a bordo delle vetture Mercedes. Disponibile in versione furgone, tourer, cassonato, autotelaio, autobus o testata motrice, con tre concept di trazione e differenti configurazioni della cabina, l’offerta è oggi ancora più ricca e arriva a contare oltre 1.700 differenti versioni. Una modularità che consente di rispondere alle esigenze degli specifici settori d’impiego.

Sul nuovo Sprinter le collaudate soluzioni a trazione posteriore o integrale vengono integrate adesso dalla trazione anteriore, grazie alla quale il carico utile aumenta di circa 50 kg rispetto alla trazione posteriore. Oltre a due cambi di nuovo sviluppo per la trazione anteriore, una novità è il cambio automatico con convertitore di coppia a 9 marce.

Anche il vano di carico si fa apprezzare per intelligenti soluzioni di dettaglio, con una capacità di carico massima di 17 m3 e tonnellaggio che raggiunge le 5,5 tonnellate. Tra i sistemi d’assistenza disponibili ci sono la telecamera per la retromarcia autopulente con immagine nello specchietto retrovisore interno, un pacchetto per il parcheggio con visuale a 360° e un sensore pioggia.