Prende spunto dall’iconica Opel GT e farà il suo debutto in anteprima mondiale al prossimo Salone di Ginevra di marzo. Una concept dal carattere sportivo, ma che vuole essere anche agile in ambienti urbani.

Opel GT Concept

Debutto mondiale al prossimo Salone di Ginevra per la Opel GT Concept, una sportiva che vuole esprimere la forza innovativa di Opel. Il modello, definito “di razza”, prenderà spunto dalla Opel GT e dalla Monza Concept e avrà il motore anteriore centrale e la trazione posteriore. Trattandosi di una vettura sportiva, si “perde” tutto quello che può alterare la forma pura: non vi sono maniglie, specchietti retrovisori esterni sulle portiere né tergicristalli.

E’ una macchina dinamica, con la tipica linea rossa che suddivide orizzontalmente la carrozzeria del veicolo e ne definisce le proporzioni, rendendola ancora più sportiva. Rossi anche gli pneumatici anteriori. Molti sono invece gli elementi che richiamano l’originale GT, dall’assenza del cofano posteriore, al doppio scarico centrale e, ovviamente, il nome. Eccetto questi elementi, la Opel GT Concept è un modello originale.

Un’innovazione fondamentale della Opel GT Concept sono le grandi portiere con finestrini laterali integrati, il cui vetro passa senza soluzione di continuità nelle superfici verniciate. Guidatore e passeggero anteriore accedono a un abitacolo inaspettatamente spazioso dopo aver premuto il touchpad delle portiere elettriche, integrato nella tipica linea rossa del tetto, e anche per i più alti ci sarà abbastanza spazio nell’abitacolo.

“Con la GT Concept compiamo un ulteriore passo verso maggiori emozioni e un piacere di guida superiore. La GT Concept dimostra i valori attuali di Opel, ovvero fiducia, ambizione e innovazione. Intendiamo conquistare clienti con ogni nuovo modello”, Karl-Thomas Neumann, CEO di Opel Group.

Ma la GT Concept non è solo un’auto sportiva. Grazie ad alcuni sistemi innovativi riesce ad essere agile anche negli spazi più stretti. Fra tutti il sistema di apertura delle portire che, una volta aperte, s’inseriscono nei passaruota anteriori, risparmiando spazio per avere un angolo di apertura particolarmente ampio. Questa vettura è quindi perfetta proprio per le aree urbane. Due telecamere montate dietro ai passaruota consentono di tenere sotto controllo il traffico in tutta sicurezza. Le immagini sono trasmesse su due monitor posizionati a sinistra e a destra del cruscotto.

L’anima ovviamente resta sportiva. Il cofano allungato rivela il concetto di propulsione e trasmissione della GT Concept dotata di motore anteriore centrale, proprio come la prima Opel GT e la Corvette. Il baricentro del veicolo è particolarmente basso e centrale, ideale per assicurare un comportamento sportivo su strada, soprattutto in curva. Il motore è un turbo tre cilindri da 1.000 cc, basato sul propulsore in alluminio utilizzato su Adam, Corsa e Astra. Questa unità benzina ad alta tecnologia eroga in questa versione sportiva 145 cv e genera una coppia massima di 205 Nm (i dati relativi ai consumi della Opel GT Concept non sono ancora disponibili). La potenza del turbo viene inviata all’asse posteriore dotato di differenziale meccanico autobloccante attraverso un cambio sequenziale a sei velocità, azionato da levette al volante. La Opel GT Concept possiede quindi la classica trazione posteriore, particolarmente apprezzata dagli amanti delle sportive pure. La vettura, che pesa meno di 1.000 kg, passa da 0 a 100 km/h in meno di 8 secondi e raggiunge una velocità massima di 215 km/h.

Un’ulteriore caratteristica della Opel GT Concept sono i gruppi ottici anteriori con indicatori di direzione integrati. Disponibili anche i fari Opel IntelliLux abbaglianti che non accecano gli altri guidatori, già presentati su nuova Astra nel 2015 che hanno vinto il premio “Safetybest”. La Opel GT Concept vede l’introduzione dell’ulteriore sviluppo di questo sistema di illuminazione intelligente. Il design dei fari viene completato dallo stile tridimensionale dei gruppi ottici posteriori che rendono la nuova GT inconfondibile anche di notte.

Opel-GT-Concept-

NO COMMENTS

Leave a Reply