Opel si aggiudica il Connected Car Award con Onstar

La Casa tedesca ha vinto il premio Pioneer per le particolari innovazioni di Onstar, il pacchetto completo di sicurezza in connessione, servizi in mobilità e informatica avanzata che equipaggerà i nuovi modelli Opel a partire da metà 2015.

opel connected car award onstar naias
Karl-Thomas Neumann, CEO di Opel Group, durante la premiazione.

 

Per il secondo anno consecutivo Opel ha ricevuto il Connected Car Award. La Casa tedesca ha infatti vinto il premio Pioneer per le particolari innovazioni di Onstar, il pacchetto completo di sicurezza in connessione, servizi in mobilità di alto livello e informatica avanzata che inizierà a equipaggiare tutti i modelli Opel a partire dalla metà dell’anno.

Ogni veicolo disporrà di una connessione 4G LTE e diventerà un potente hotspot Wi-Fi mobile a cui collegare fino a sette dispositivi, che potranno accedere con maggiore facilità ad app e servizi per i quali è necessaria una connessione telefonica o dati ad alta velocità.

“Internet è ancora una caratteristica premium, ma Opel ha reso questa tecnologia costosa accessibile a tutti”, hanno spiegato Auto Bild e Computer Bild nella motivazione dell’assegnazione del premio.

Opel aveva già vinto il premio Pioneer lo scorso anno, con il sistema di infotainment IntelliLink. OnStar offrirà anche servizi di emergenza automatici in caso di incidente, renderà possibile effettuare un’analisi diagnostica a distanza in caso di guasto, potrà aprire porte chiuse inavvertitamente attraverso un’app e sarà in grado di localizzare un veicolo rubato.

“Con OnStar chi salirà su una Opel avrà a disposizione una connessione mobile ad alta velocità. È un grande passo in avanti verso la realizzazione della nostra idea di connettività”, Karl-Thomas Neumann, CEO di Opel Group.