Diventare maggiorenni significa poter prendere la patente di guida. Ma non pensiate che i giovani italiani lo facciano subito al compimento del 18esimo anno d’età. Secondo un’indagine di Facile.it su dati ufficiali del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, infatti, in media gli italiani ottengono la patente a 21 anni e 2 mesi. In totale, in Italia ci sono poco più di 554.000 neopatentati (chi ha conseguito l’abilitazione da meno di un anno), ovvero l’1,55% degli automobilisti titolari di patente B.

Come spesso accade ci sono differenze fra Nord e Sud. Nel Meridione la patente di guida si prende mediamente circa 8 mesi prima rispetto al resto d’Italia. Guardando la classifica regionale, gli automobilisti che conseguono la patente B a un’età inferiore sono quelli di Basilicata, Sicilia e Campania, dove ci si mette al volante a 20 anni e 7 mesi. Leggendo la classifica al contrario, invece, coloro che superano più tardi l’esame di guida sono i residenti di Sardegna (22 anni), Liguria (21 anni e 11 mesi) ed Emilia Romagna (21 anni e 8 mesi). In termini assoluti, le regioni con il maggior numero di neopatentati sono Lombardia (88.000), Campania (59.000) e Lazio (51.000).

Dati interessanti emergono anche in relazione al sesso: le donne, in media, si mettono alla guida per la prima volta a 21 anni e 9 mesi, oltre 1 anno più tardi rispetto agli uomini che invece ottengono la patente a 20 anni e 8 mesi. Le regioni dove le donne ottengono la licenza a un’età maggiore sono, ancora una volta, Sardegna (22 anni e 7 mesi), Liguria (22 anni e 5 mesi) ed Emilia Romagna (22 anni e 3 mesi). Al contrario, le più giovani sono le automobiliste del Trentino Alto Adige, che riescono a ottenere la patente a 21 anni e 2 mesi, seguite da quelle di Basilicata, Sicilia e Calabria (21 anni e 3 mesi). Per gli uomini, le regioni dove la patente arriva più tardi sono sempre Sardegna e Liguria (entrambe con 21 anni e 4 mesi) seguite questa volta dalla Lombardia (21 anni e 2 mesi); quelle dove si ottiene prima sono Campania e Sicilia (19 anni e 11 mesi).

SHARE
Arturo Salvo
Giovane, carino e in cerca di fortuna. Legge in continuazione, di conseguenza sente l'esigenza di dover scrivere. Ha un cane, un gatto e un pappagallo. Citazione preferita: "Fatti non foste a viver come bruti, ma per seguir virtute e canoscenza".