Peugeot 308 Racing Cup, 308 cv da sprigionare in pista

È equipaggiata con lo stesso motore 1.6 THP della 308 GTi by Peugeot Sport. Il debutto al Salone di Francoforte 2015, l’inizio delle vendite a fine 2016.

M_84bdc899-24e4-4f0c-8804-75cf4b7645d0

Dal know-how degli ingegneri di Peugeot Sport è nata la 308 Racing Cup, modello estremo della gamma pensata per la pista che debutterà al Salone di Francoforte 2015. Le forme generose e aerodinamiche lasciano subito intuire una tecnologia da competizione.

Equipaggiata con lo stesso motore 1.6 THP della 308 GTi by Peugeot Sport, la 308 Racing Cup vanta una potenza di 308 cv, ossia 38 cv in più della versione stradale, anche se sviluppi successivi potrebbero offrire nuovi valori ancora più elevati.

Per lasciare maggior spazio alle ruote, i codolini sono stati modificati e ora danno alla 308 Racing Cup dimensioni atletiche, soprattutto in larghezza portata a 1.910 mm (106 mm in più rispetto alla 308 GTi by Peugeot Sport). L’alettone per stabilizzare maggiormente il retrotreno si ispira direttamente al regolamento WTCC, mentre il fascione anteriore e posteriore, così come lo spoiler, sono specifici e, oltre alla funzione aerodinamica, danno all’auto un aspetto molto aggressivo. L’estetica è completata poi da cerchi specifici da 18’’ abbinati a pneumatici slick o rain (27/65).

M_d9800381-afdc-4eaf-8238-f44f738a911b

La Peugeot 308 Racing Cup riprende anche gli elementi dell’insieme ruote-sospensioni della gemella stradale, come i perni e la traversa posteriore. Per adattarsi alle esigenze delle competizioni, gli ingegneri hanno optato anche per alcuni elementi specifici come i freni, in particolare le pinze a 6 pistoncini. Il cambio è a 6 rapporti a comando sequenziale con paddle al volante.

Dopo il debutto al prossimo Salone di Francoforte, la Peugeot 308 Racing Cup sarà disponibile a fine 2016, sostituendo la RCZ Racing Cup nell’ambito delle Formule Promozionali ma anche nelle gare riservate alle berline turismo: il VLN (Germania), il CER (Spagna), il CITE (Italia), il BGDC (Belgio) o a campionati endurance come le 24H series.