Peugeot torna nel mercato dei pick-up, inizialmente però solo nel continente africano. La vettura del ritorno si chiama, senza troppi fronzoli, Peugeot Pick Up. Con una lunghezza di 5,08 metri, si inserisce nel segmento dei pick-up compatti a doppia cabina, segmento che rappresenta il 10% dei mercati di riferimento (Paesi del Maghreb e dell’Africa subsahariana occidentale), pari a un volume di circa 56.000 unità all’anno.

Una regione in cui il Leone è stato a lungo presente, con modelli emblematici come la 403 Camionnette-Bâchée del 1956, la 404 Camionnette-Bâchée del 1967 e la 504 Pick-up subentrata fino al 2005, ultimo anno della sua produzione in Nigeria.

Con una linea di cintura della carrozzeria alta e un’elevata distanza dal suolo (da 210 a 215 mm in base alle versioni), il nuovo Peugeot Pick Up può contare su una zona di carico lunga 1,40 m e larga 1,39 m dotata di ganci di fissaggio esterni. Le pareti laterali e la sponda posteriore sono interamente rivestite da una resina protettiva che contribuisce a irrigidire e irrobustire l’insieme, mentre il carico utile è di 815 kg.

PEUGEOT_PICKUP_1706HT001_10

Il nuovo Pick Up di Peugeot è dotato di una motorizzazione turbo diesel common rail da 2.5 litri che sviluppa 115 cv e 280 Nm, abbinato a un cambio manuale a 5 marce e disponibile nelle versioni 4×4 e a trazione posteriore. La versione 4×4 si inserisce agendo su una leva per trasmettere parte della potenza all’avantreno, selezionando se necessario la modalità 4×4 normale 4H (4 High) o la modalità 4L (4 Low) con le ridotte.

Incentrato sulla facilità di utilizzo, il nuovo Peugeot Pick Up offre numerosi equipaggiamenti di serie,
come climatizzazione manuale, alzacristalli elettrici, radio con lettore di CD e presa USB. Per quanto riguarda la sicurezza e i sistemi di assistenza alla guida, è dotato di serie di un impianto frenante con ABS e ripartitore di frenata, sensore di parcheggio posteriore, airbag passeggero e conducente.