In Europa le vendite dello scorso anno sono state superate di quasi la metà. Unico segno negativo negli Stati Uniti, ma solo per cola degli scioperi in diversi porti.

Lena Gercke con la Porsche Cayman GT4 al Salone di Ginevra.
Lena Gercke con la Porsche Cayman GT4 al Salone di Ginevra.

Nel mese di febbraio 2015 Porsche ha consegnato ai propri clienti in tutto il mondo più di 14.800 nuove vetture. Nei primi due mesi dell’anno, Porsche ha così venduto circa 30.900 vetture, registrando una crescita di oltre un terzo rispetto allo stesso periodo dello scorso anno.

“Per il 2015 ci aspettiamo un ulteriore slancio grazie al costante ampliamento della nostra gamma di prodotti che, in questo momento, interessa le due vetture più sportive della gamma: la Cayman GT4 e la 911 GT3 RS”, Bernhard Maier, vice presidente esecutivo vendite e marketing di Porsche AG.

La Cayman GT4 e la 911 GT3 RS hanno celebrato la propria anteprima mondiale al Salone di Ginevra la settimana scorsa.

Nel mercato nazionale, quello tedesco, Porsche ha consegnato più di 2.000 vetture a febbraio, pari a un incremento del 40% circa rispetto allo stesso mese dell’anno precedente. In Europa, le vendite dello scorso anno sono state superate di quasi la metà: la casa automobilistica di Stoccarda ha consegnato 4.848 vetture.

Le vendite in Finlandia, Svezia, Belgio, Svizzera e Italia sono più che raddoppiate. Negli Stati Uniti, invece, il risultato mensile ha subito un leggero rallentamento a causa degli scioperi in diversi porti e dell’inclemenza del tempo. Di contro, nei primi due mesi dell’anno il mercato americano ha registrato una crescita del 13%.

NO COMMENTS

Leave a Reply