Porsche Boxster Spyder, la Boxster purista senza radio e climatizzatore

Sul mercato da luglio a partire da 83.084 euro, è un tuffo nel passato con classica capote in tessuto ad azionamento manuale e cambio esclusivamente manuale. Il motore è il 6 cilindri da 3.8 litri e 345 cv.

Porsche Boxster Spyder

L’estate si avvicina e Porsche inaugura la stagione “cabrio 2015” con il debutto mondiale al Salone dell’Auto di New York della Boxster Spyder. Si torna quindi alla classica capote in tessuto ad azionamento manuale e al cambio esclusivamente manuale.

Sul mercato da luglio, può essere ordinata già da subito a un prezzo che parte da 83.084 euro.

Da vera roadster, la Boxster Spyder offre una classica esperienza di guida sportiva: telaio rigido con sospensioni ribassate di 20 mm, freni della 911 Carrera, sterzo più diretto e un potente motore a 6 cilindri da 3.8 litri e 375 cv. Numeri che la rendono la Boxster più veloce e allo stesso più potente: da 0 a 100 km/h in soli 4,5 secondi e velocità massima di 290 km/h.

Il design della Boxster Spyder ricorda miti del passato. Le due curvature che da dietro i poggiatesta fluiscono sul lungo cofano posteriore, ad esempio, sono un omaggio alla 718 Spyder degli Anni ’60, mentre la capote ad azionamento parzialmente manuale ricorda le roadster del passato.

Porsche Boxster Spyder

Gli interni del nuovo modello top di gamma sono concepiti per regalare il massimo piacere di guida in completo relax. Guidatore e passeggero sono infatti accolti da sedili sportivi a guscio con fianchi pronunciati, mentre il nuovo volante sportivo ha un diametro di 360 mm.

L’interpretazione essenziale della vettura porta, nell’equipaggiamento di serie, all’assenza di radio e climatizzatore, che possono essere comunque ordinati come optional senza alcun tipo di sovrapprezzo. A scelta è disponibile anche tutta la gamma dei sistemi audio concepiti per la Boxster ed è possibile ordinare, ad esempio, il Porsche Communication Management.