Napoli – Dopo il lancio di Talisman berlina, arrrivata sul mercato a gennaio, Renault punta su Talisman Sporter, la versione wagon che ha l’ambizione di far tornare il marchio della Losanga nel segmento D premium. Della berlina la Sporter mantiene le stesse caratteristiche basilari, quindi allestimenti e motori, ma per il marchio è comunque una scommessa importante, perché nel segmento in cui si inserisce troviamo già avversari di livello, e Talisman fa il suo debutto sul mercato come novità assoluta.

Come station wagon salta subito all’occhio una certa somiglianza con la Laguna, ma a detta stessa di Renault è solo una somiglianza concettuale, perché è un’auto completamente diversa.

NUMERI DA VERA WAGON
Questa nuova Sporter riprende tutti i punti di forza della berlina con un design dalle proporzioni dinamiche, al quale si aggiungono gli aspetti pratici e la modularità di una grande station wagon.

Talisman Sporter è infatti un’auto che si fa notare, presentandosi con un carattere sportivo, senza dimenticare eleganza, design e soprattutto capacità di carico. La prima cosa che notiamo è infatti l’abitacolo molto spazioso, caratteristica fondamentale per chi acquista un’auto di questo segmento.

Le dimensioni non sono cambiate molto rispetto alla sorella berlina: il passo si è allungato di soli 16 mm e anche in altezza pochissima differenza con la berlina, solo 2 mm in più. Parlando di una station wagon, il bagagliaio non poteva che essere molto capiente. Troviamo infatti una capienza di carico di 572 litri, che diventano 1.681 ribaltando i sedili posteriori, corredata dalla possibilità di aprire e chiudere il bagagliaio con il piede, optional molto comodo soprattutto quando si hanno le mani impegnate.

Dello spazio beneficiano anche i passeggeri dei sedili posteriori, che potranno godere di uno spazio per le ginocchia di 262 mm, con un’altezza massima 886 mm.

 

UN’AUTO TECNOLOGICA
Talisman Sporter è anche un’auto molto tecnologica, grazie al tablet connesso R-LINK 2, vero centro di controllo della vettura. Già nel primo livello di allestimento, Talisman Sporter è equipaggiata con schermo capacitivo orizzontale da 7 pollici (formato paesaggio), mentre sulle versioni di fascia alta, lo schermo verticale (formato ritratto) si ingrandisce e arriva a 8,7 pollici, diventando il più grande della categoria.

Molto intuitivo, R-LINK 2 funziona proprio come un tablet: zoom con due dita, scorrimento delle pagine e Pagella Talisman Sporterspostamento con “trascinamento”. Il navigatore assicura immagini realistiche grazie alla rappresentazione in 3D degli edifici. Grazie al riconoscimento vocale è possibile utilizzare sia il navigatore che il telefono, che si collega alla vettura grazie alla connessione Bluetooth.

In base poi all’equipaggiamento scelto, numerose sono le possibilità di collegamento e connessione grazie alla presa 12 V, la presa jack 3,5 mm e le prese Usb.

Le funzioni preferite e più utilizzate sono sempre a portata di mano grazie all’home page personalizzabile tramite dei widget, che permettono di ritrovare facilmente, le regolazioni di guida e le impostazioni di bordo preferite. È possibile memorizzare sei profili distinti ed è possibile privatizzare il proprio profilo (funzione molto utile in caso di condivisione della vettura). Con R-LINK Store, Renault propone anche applicazioni tra cui Coyote, e tre applicativi Michelin (alberghi, ristoranti e viaggi). Altra chicca è la possibilità di avere il sistema di surround BOSE, che creerà all’interno della macchina l’effetto quasi di una sala da concerto.

Oltre alle funzioni tradizionali R-LINK 2 gestisce anche la tecnologia MULTI-SENSE che mette a disposizione del guidatore le cinque modalità di guida comfort, sport, eco, neutro, e una modalità perso completamente modulabile. Disponibile anche 4CONTROL, il sistema con le quattro ruote sterzanti, associato al controllo delle sospensioni, oltre ad altri sistemi di sicurezza alla guida come il cruise control adattivo, la frenata di emergenza attiva e l’allarme di superamento della carreggiata. Molti anche i sistemi di assistenza al parcheggio, tra cui l’Easy Park Assist con sensori di parcheggio anteriori e posteriori, e la retrocamera.

MOTORIZZAZIONI, ALLESTIMENTI E PREZZI
Talisman Sporter inaugura la trasmissione EDC associata al propulsore Energy dCi 110, riprendendo l’ampia proposta di motorizzazioni benzina e diesel della berlina, che possono essere associate alle trasmissioni automatiche a doppia frizione. Tutte le motorizzazioni sono dotate di tecnologie di ultima generazione, come l’iniezione diretta benzina o i pistoni in acciaio, e sono tutti conformi alla norma Euro 6.

Sporter offrirà due motorizzazioni benzina e tre diesel. Per i motori benzina si potrà scegliere tra il TCe 150 cv con cambio EDC 7, e il TCe 200 cv sempre con cambio EDC 7.
Per quanto riguarda invece i motori diesel (su cui Renault punta maggiormente) avremo a disposizione tre motori tutti dCi turbo, con potenza da 110, 130 o 160 cv, con cambio manuale o automatico. La motorizzazione da 160 cv è l’unica dotata del sistema biturbo, con un turbocompressore più compatto.

Tre gli allestimenti : Zen, Intense e Initiale Paris (top di gamma), con prezzi che partono da 30.600 euro per la versione dCi 110 cv e arrivano a 44.200 euro per il dCi 160 cv EDC. Il debutto sul mercato il 13 giugno, con una “premium week” di lancio che durerà fino al 18 giugno.