Prova su strada Honda CR-V 2015: di bene in meglio

D’ispirazione europea, il nuovo suv giapponese si presenta con un aspetto più dinamico, tanta tecnologia a bordo con il debutto mondiale del Cruise Control Adattivo intelligente e un nuovo diesel 1.6 da 160 cv abbinato a un cambio automatico a 9 rapporti.

01 CR-V FRONT 3_4 STAT

Barcellona – Forse non tutti lo sanno, ma il CR-V di Honda è l’ottava auto più venduta in tutto il mondo. Dal 1997, anno della prima generazione, ne sono state vendute 7.200.000 unità e questo numero rende a tutti gli effetti il CR-V un’auto di successo.

In Italia la situazione è certamente diversa. Un motivo potrebbe anche essere semplice: un non corretto, o comunque mal percepito, posizionamento sul mercato. Di sicuro, il problema non è il prodotto. Perché il CR-V è sempre stato un’auto dall’aspetto solido e dai contenuti sostanziosi, con un occhio di riguardo a sistemi di sicurezza sempre all’avanguardia. Non dall’aspetto bellissimo, ma contenutisticamente valido e con un buon rapporto qualità/prezzo.

“Il CR-V 2015 non è un semplice aggiornamento di metà ciclo vita, ma un’auto completamente nuova”.

Alessandro Skerl, direttore Honda Automobili Italia, sintetizza così il nuovo modello che sarà sul mercato da metà aprile con prezzi che dovrebbero partire da 25.000 euro. Non semplici parole di circostanza ma pura verità che trova riscontro immediato nel rinnovato aspetto del CR-V: il salto qualitativo è stato notevole.

prova su strada nuovo honda cr-v 2015

DI GUSTO E ISPIRAZIONE EUROPEI
Pensato e sviluppato in Europa per l’Europa, il design del nuovo CR-V è stato migliorato accuratamente tenendo ben presente i gusti dei clienti europei, molto attenti ad esempio all’isolamento acustico (che si migliora del 6% grazie anche a una sigillatura nella parte anteriore del cofano motore, per ovviare a fastidiosi fruscii che la precedente generazione di CR-V poteva generare).

Per la clientela europea, quindi, l’aspetto del CR-V 2015 si fa più possente e al tempo stesso molto più dinamico e fluido rispetto al passato. Ma è all’interno dell’abitacolo che si nota maggiormente il salto di qualità. Gli interni sono più eleganti e funzionali, con il cruscotto che è stato riprogettato per permettere una maggiore visibilità e un accesso migliore al nuovo schermo a sfioramento da 7 pollici.

NUOVO DIESEL 1.6 160 CV E CAMBIO AUTOMATICO A 9 MARCE
L’attenzione ai gusti europei si nota anche nella rinnovata gamma motori. Il CR-V 2015 è disponibile con tre propulsori Euro 6, due diesel da 1.6 litri (da 120 e 160 cv) e un benzina 2.0 litri da 155 cv. La vera novità è il quattro cilindri i-DTEC 1.6 da 160 cv e coppia di 350 Nm, che va a sostituire l’i-DTEC da 2.2 litri. Supportato da un nuovo turbocompressore a due stadi, offre una maggiore erogazione di potenza (+6% rispetto al 2.2) con consumi dichiarati di 4,9 l/100km nel ciclo combinato. Il propulsore a benzina, come per la precedente versione del CR-V, è disponibile invece nell’opzione a trazione integrale e a trazione anteriore.

Di serie su tutte le versioni c’è il cambio manuale a 6 rapporti, come optional un cambio automatico a 9 rapporti di nuova progettazione, in sostituzione della precedente versione a cinque rapporti, che si fa apprezzare per una distribuzione più uniforme delle marce e per il primo rapporto di trasmissione molto basso che garantisce una risposta immediata. Grazie a un scatola del cambio che prevede un’unità più piccola e leggera di 35 kg, nuovo motore e nuovo cambio messi insieme pesano 65 kg in meno rispetto alla combinazione del propulsore precedente.

31 CR-V INTERIOR

SICUREZZA DI ALTISSIMO LIVELLO
Come per tutti i nuovi modelli Honda in Europa, anche il nuovo CR-V è dotato di varie tecnologie all’avanguardia per una guida più semplice e sicura. Al suo debutto su questo modello, Honda Sensing è il nuovo sistema che combina ora una telecamera e una tecnologia radar.

I sistemi di assistenza alla guida che comprendono l’avviso di collisione frontale, l’avviso di allontanamento dalla corsia, il sistema di riconoscimento della segnaletica stradale, il sistema di informazione sull’angolo cieco, il sistema di monitoraggio del traffico in avvicinamento al veicolo e il sistema di supporto fari abbaglianti sono tutti parte del sistema Honda Sensing previsto sulla versione Executive, optional sulle altre versioni.

Vero fiore all’occhiello però, di Honda in primis e di CR-V perché primo modello a esserne dotato, è il Cruise Control Adattivo intelligente (i-ACC), un sistema unico al mondo di cui vi avevamo parlato non molto tempo fa qui.

“i-ACC è un’innovazione significativa e un notevole passo avanti verso una nuova generazione di sistemi di assistenza alla guida che prevedono il comportamento di altri veicoli nel traffico”, dr. Schmuedderich, responsabile del sistema i-ACC all’Honda Research Institute Europe.

HONDA CONNECT
Il nuovissimo sistema di intrattenimento e di informazione Honda Connect è di serie su tutte le versioni superiori a quella di ingresso (Comfort/SE). Utilizza il sistema operativo Android 4.0.4 ed è abilitato alla tecnologia MirrorLink, che permette di replicare il display dello smartphone sul display dell’auto e accedere quindi alle applicazioni desiderate. Di base, Honda Connect prevede delle app pre-installate, con la possibilità poi di scaricarne altre dall’Honda App Centre.

SHARE
Dario Cortimiglia
Giornalista professionista dal 2005, ottiene la laurea magistrale in Televisione, Cinema e Produzione Multimediale allo IULM e nel 2009 vince un concorso SKY per cortometraggi. Conclusione? Scrive di auto, ma è ancora convinto diventerà un grande regista. Founder & admin di @igers_messina e @exploringsicily.it.