Più lunga di 40 mm, la quarta generazione del best seller Kia mostra un notevole salto qualitativo. Disponibile a 2 e 4 ruote motrici, si presenta con 2 motori benzina e 3 diesel. Molto allettanti i prezzi: l’entry-level parte da 21.000 euro.

Firenze – La quarta generazione di Kia Sportage segna “l’inizio di un nuovo ciclo, che speriamo sia positivo come il precedente”. Così l’a.d. di Kia Italia, Giuseppe Bitti, ha presentato alla stampa italiana il nuovo modello già pronto a sbarcare sul mercato. I numeri, infatti, dimostrano come la Sportage sia molto importante per la Casa sudcoreana: dalla prima generazione del 1993 a oggi sono state vendute in totale 3,3 mln di unità, di cui 449.000 in Europa.

Il nuovo volto di Sportage esprime il cambiamento più evidente rispetto alla generazione uscente, con i gruppi ottici non più integrati con la griglia ma sviluppati sopra la linea di cintura. La classica griglia a “naso di tigre” è più bassa e allargata, così da conferire una maggiore aggressività al frontale anche se la larghezza della carrozzeria resta invariata a 1.855 mm. Il passo, invece, è aumentato di 30 mm (a 2.670 mm) e la lunghezza è cresciuta di 40 mm (4.480 mm), mentre resta invariata l’altezza a 1.630 mm. La nuova linea nasconde anche la migliore aerodinamica di sempre per la Kia Sportage, con un coefficiente Cx che è passato da 0,35 a 0,33.

INTERNI DA SUV PREMIUM
Il nostro primo contatto con la nuova Kia Sportage è stato con la versione top di gamma, la GT Line, che dimostra perfettamente il salto qualitativo rispetto alla generazione precedente grazie alla plancia più raffinata e “driver oriented” e alla qualità dei materiali da vero Suv premium, con largo uso di superfici soft-touch.

Grazie alle piccole differenze nelle dimensioni, la nuova Sportage vanta un maggior spazio per l’abitacolo a tutto vantaggio del comfort, soprattutto nella parte posteriore con una seduta rialzata di 30 mm e il pavimento abbassato di 40 mm. Migliorata anche la visibilità, merito dell’attacco più basso del montante anteriore (che è anche più sottile) e degli specchietti laterali disposti più in basso sulla portiera per non interferire con la visuale, mentre nel posteriore è stato ridotto l’ingombro del terzo montante (più sottile di 62 mm) e il vetro posteriore è più alto di 30 mm.

Il leggero aumento delle dimensioni del nuovo Kia Sportage ha portato anche a un aumento della capacità di carico: il baule passa da 465 a 503 litri (per un massimo di 1.492), mentre la riprogettazione della struttura ha permesso di aumentare di 35 mm la larghezza del vano bagagli e di abbassare di 47 mm il bordo di ingresso, ora a 732 mm da terra. Anche il serbatoio del carburante è leggermente più capiente: da 58 si passa a 62 litri.

pagella prova su strada kia sportage 2016

DOTAZIONI AL TOP
La versione GT Line ha sospensioni con caratteristiche specifiche, mirate per ottenere maneggevolezza e rapidità di risposta senza comunque penalizzare il comfort generale. La Kia Sportage 2016 dispone di tutti i sistemi più avanzati per la prevenzione e la riduzione delle conseguenze degli incidenti. Il Kia Vehicle Stability Management fa parte della dotazione di serie, per tenere sotto controllo la stabilità in frenata e in curva, affiancando l’ESC e il servosterzo elettrico per intervenire in caso di necessità e permettere al guidatore di mantenere il controllo in qualsiasi circostanza.

Tra i numerosi equipaggiamenti per la sicurezza della nuova Sportage, che vanno dall’Autonomous Emergency Braking (frena automaticamente in caso di potenziale collisione con un veicolo o un pedone) al Blind Spot Detection (segnala nello specchietto la presenza di un veicolo nell’angolo morto della visuale posteriore) e passando per il Rear Cross Traffic Alert (segnala l’arrivo di un veicolo quando si manovra in uscita da un parcheggio) a noi ha colpito molto il Lane Keeping Assist System (LKAS) per il mantenimento della marcia in corsia.

Bisogna prendere un po’ confidenza, ma in poco tempo il LKAS si lascia apprezzare per essere un valido aiuto al comfort di guida “suggerendo” sempre come mantenersi perfettamente nella propria corsia con piccoli interventi allo sterzo. All’inizio la sensazione è di trovarsi in lotta con l’auto, ma dopo qualche chilometro s’intuisce come il sistema non faccia altro che corregge gli errori d’impostazione di curva o eventuali disattenzioni che possono portare l’auto fuori dalla propria corsia.

L’ultima evoluzione del sistema Kia AVN (Audio-Visual Navigation) si presenta invece con un’estetica moderna al centro della plancia e dispone a scelta di schermi touchscreen da 7 o 8 pollici, con l’integrazione del sistema radio digitale DAB e della telecamera posteriore con l’indicazione degli ingombri in manovra.

GAMMA E PREZZI NUOVA KIA SPORTAGE
La Sportage 2016 è disponibile a due e quattro ruote motrici. A disposizione ci sono 2 motori benzina (1.6 da 132 e 177 cv) e 3 diesel (1.7 115 cv, 2.0 136 cv e 2.0 185 cv). Per la versione 2WD ci sono 3 allestimenti (Active, Cool e Classic) mentre per la AWD ci sono gli allestimenti R Rebel e GT Line.

Di base c’è il cambio manuale, in alternativa una trasmissione automatica 6 rapporti. Il motore 1.6 T-GDI da 177 cv è dotato invece della nuova trasmissione Kia DCT a doppia frizione. Per quanto riguarda i prezzi, il listino della nuova Kia Sportage in versione 2WD è compreso tra 21.000 e 27.500 euro, quello della versione 4 ruote motrici tra 34.500 e 35.250 euro.

DOWNLOADListino Nuovo Kia Sportage.

NO COMMENTS

Leave a Reply