Dopo il Nuovo Outlander presentato lo scorso settembre, è ora il turno di Outlander PHEV MY16, per chi non lo sapesse l’brido plug-in più venduto in Europa. La versione PHEV MY16 si differenzia dal predecessore e dalla versione endotermica per alcune modifiche al design esterno, che la rendono più elegante, e per piccoli cambiamenti negli interni, come il volante a quattro razze con materiale migliorato nel grip e nella qualità, il nuovo tunnel centrale e i nuovi tessuti Comfort Tec studiati per offrire il miglior comfort climatico possibile (il materiale di cui è composto si adatta meglio e più in fretta alla temperatura del corpo).

Passando a contenuti ancor più di sostanza, numerose sono anche le modifiche apportate per migliorare il comfort, la silenziosità, la piacevolezza di guida, l’accelerazione e lo spunto da fermo (da 0 a 40 km/h), la trazione integrale e la distribuzione della coppia.

Il cuore della tecnologia ibrida plug-in di Mitsubishi resta invece invariata. Outlander PHEV MY16 dispone sempre di due motori elettrici, uno anteriore e uno posteriore, di un generatore e di un motore benzina, oltre che di batterie di trazione agli ioni di litio per un’autonomia massima in modalità esclusivamente elettrica pari a 52 km. La batteria è collocata sotto l’abitacolo, è garantita addirittura per 8 anni/160.000km e la stima della sua capacità residua è di circa il 70% dopo 10 anni.

LEGGI ANCHE: Nuovo Mitsubishi Outlander MY16, rinnovato e migliorato.

Tre le modalità di funzionamento del nuovo Mitsubishi Outlander PHEV MY16, gestite autonomamente dai sistemi di controllo e dalle centraline di bordo: elettrico, ibrido seriale (il motore endotermico supporta i motori elettrici) e ibrido parallelo (i motori elettrici supportano il motore endotermico).

La ricarica può essere effettuata in svariati modi: oltre che da una comune presa domestica (in 6 ore) o da una colonnina di ricarica rapida (30 minuti), attraverso il tasto “charge” sul tunnel centrale e con la frenata rigenerativa, gestibile anche con le leve al volante. Grazie alla Mitsubishi Remote app per iOS e Android, tra le innumerevoli funzioni sarà inoltre possibile gestire lo stato di ricarica con il proprio smartphone.

pagella Otlander PHEV

Il motore a benzina è un 2.0 da 121 cv, che sommandosi ai due motori elettrici porta a 203 cv la potenza complessiva. Stando a quanto riferisce Mitsubishi i dati di consumo ed emissioni sono passati da 1,9 l/100km e 44 g/km del precedente PHEV a 1,8 l/100 km e 42 g/km di questa nuova versione.

Già sul mercato, i contenuti hi-tech sono gli stessi della versione endotermica, con un ampliamento della gamma che si compone di tre allestimenti: Instyle proposto a 45.900 euro, Instyle Navi Plus a 48.900 euro e Instyle Navi Diamond a 51.900 euro, su cui si può eventualmente aggiungere l’optional Premium Pack da 2.000 euro. In fase di lancio e fino a giugno è previsto un incentivo di 4.000 euro.

LISTINO PREZZI OUTLANDER PHEV MY16.