Modena,  Dopo i consensi di Francoforte e Tokyo, il Tridente acquista sempre più rilievo nel mondo dell’auto. E’ arrivato, quindi, al momento giusto, il battesimo stradale della nuova Quattroporte Sport GT S, lunga 5,062 m, espressione della sportività dell’ammiraglia modenese con un look aggressivo, cerchi a sette razze da 20” veramente eleganti, griglia a rete cromatica, trattamento total black per le cornici dei cristalli laterali e per i doppi terminali di scarico, quindi la scritta S in rosso e le maniglie delle porte in colore carrozzeria. E’ in listino a 127.500 euro. “Il 2007 è un anno importante per Maserati, nel corso del quale sono stati raccolti i frutti di dieci anni di investimenti – ha riferito Roberto Ronchi, amministratore delegato di Maserati – Siamo passati dalla consegna di 600 auto nel 1998, alle oltre 7000 previste per quest’anno”. Soddisfacente il posizionamento raggiunto dalla Quattroporte nel segmento “luxury sport sedan” con oltre 300 cv e un range di prezzo compreso tra gli 80.000 e i 150.000 euro. La Quattroporte è la quarta vettura più venduta della propria categoria facendo la media dei dati di otto mercati (Italia, Gran Bretagna, Germania, Francia, Svizzera, Usa, Giappone ed Australia). E’ la seconda più venduta considerando solo i cinque paesi europei. La Quattroporte Automatica è stata accolta molto bene sul mercato internazionale, soprattutto negli Stati Uniti, e ora aggiungiamo una nuova versione più grintosa, la Quattroporte Sport GT S per quella parte di clientela più sportiva. La GranTurismo ha ugualmente ottenuto un grande successo, tanto da aver già ricevuto oltre 2200 ordini dal momento del lancio. In alcuni mercati è già stata assegnata l’allocazione dei prossimi due anni», Le sospensioni con ammortizzatori sono state calibrate per esaltare l’equilibrio dinamico. L’assetto è stato irrigidito. Notevole riduzione dell’angolo di rollio, del beccheggio. Miglioramenti in agilità, velocità di percorrenza in curva e trazione in uscita. Insomma una Quattroporte “cattiva”. Gomme 295/30R20 che migliorano la tenuta di strada e la reattività di sterzo. La tecnologia del disco freno co-fuso by Brembo offre migliori prestazioni e riduzione del fading. Freni con Abs, Ebd e Msp. Il motore è superbo aspirato V8 di 4244 cc, compatto e leggero, 400 cv, 270 orari, consumo 14,7 litri x 100 km, cambio automatico ZF a sei rapporti. Premendo il tasto Sport si sfruttano tutti i regimi motore. Un autentico divertimento curva dopo curva, nel lungo trasferimento autostradale verso il lago di Garda. Certo bisogna ammettere che oltre 5 metri e quasi 2 tonnellate non è il massimo per il misto. Carbonio sulle modanature, plancia e pomello del cambio. Pedaliera in alluminio traforato. Sedili anteriori con pelle Poltrona Frau ed Alcantara.Un test eloquente per l’ultima scultura Maserati. La pagella di Automotonews. Design 9 ergonomia 9 posto guida 9 plancia e comandi 8 strumentazione 8,5 climatizzazione 8,5 visibilità 8 finitura 9 equipaggiamento 8 abitabilità 7,5 comfort 9 bagagliaio 7,5 motore 9 accelerazione 9 ripresa 9 cambio 9 sterzo 9 freni 9 tenuta di strada 9 stabilità 9 sicurezza attiva e passiva 9 consumo 7,5

NO COMMENTS

Leave a Reply