Torino,  Il lusso va in Suv, crossover e station wagon, merito della Mercedes Classe R definita “Grand Sports Tourer”, una granturismo, insomma, prodotta oltreoceano negli USA per quanti adorano le vetture per le famiglie e per il fine settimana. Lanciata nel 2005 nelle varianti a passo corto, che ha una lunghezza di 493 cm e lungo con una lunghezza fino a 517 cm e in vendita in Europa dall’anno successivo, la R ha totalizzato vendite per 70 mila unità, 25 mila delle quali in Europa e 4.000 da noi. Va ad inserirsi nell’ambito dei veicoli per il tempo libero, settore che in Mercedes annovera sia le Classi G (fuoristrada), che M (Suv) e GL (Sport Utility). In totale quattro modelli che totalizzeranno 160.000 vendite nel 2007, di cui 70 mila in Europa e 11.500 in Italia. Una R che si aggiusta il trucco e si ripropone più funzionale che mai. Proposta inizialmente solo con la configurazione a 6 posti su tre file e nelle varianti a trazione integrale permanente, ora si aggiorna, proponendo altre configurazioni (5 o 7 posti) e in aggiunta un’inedita motorizzazione turbodiesel V6 di tre litri da 190 cv, oltre ad una variante senza la trazione integrale, ma con la sola posteriore. A tutto ciò si aggiunge un allestimento completo, il Premium, con cerchi in lega da 21”, tetto Panorama, due monitor Tv con Dvd nei poggiatesta ad uso dei passeggeri che siedono nei posti dietro. Il tutto condito con un look più sportivo in stile AMG. Da segnalare che la configurazione a 5 posti con quello centrale delle fila posteriore, più piccolo e che può trasformarsi in tavolino e quella a 7 posti, in cui le due poltrocine di coda sono ripiegabili nel pavimento, offrono una maggiore funzionalità alla vettura. Una Classe R che schiaccia l’occhio ad una fascia diversa di clientela. “Vediamo bene – ha riferito Eugenio Blasetti, direttore marketing di Mercedes Car Group Italia – ad una clientela professionale che percorre lunghi chilometraggi e che pretende sì il lusso, ma che non trascura il capitolo costi”. Comoda e stradista ammirevole, dal momento che persino la maneggevolezza non è male nonostante la lunghezza quaresima della R che garantisce capacità fino a quasi 2500 litri. Il prezzo di una R 280 CDI senza trazione integrale è di 49 mila euro, come dire 20 mila euro in meno rispetto a quello medio del resto della gamma. Una Classe R che rimane qualcosa di unico nel panorama automobilistico con un catalogo veramente ricco comprendente una cinquantina di voci in cui a fare da denominatore comune c’è il cambio automatico TG-Tronic. Un bel oggetto, non c’è che dire. La pagella di Automotonews. Design 8 ergonomia 8 posto guida 8 plancia e comandi 8 strumentazione 8 climatizzazione 8,5 visibilità 8 finitura 8,5 equipaggiamento 8 abitabilità 8,5 comfort 8,5 bagagliaio 8 motore 9 accelerazione 8 ripresa 8 cambio 9 sterzo 9 freni 9 tenuta di strada 9 stabilità 9 sicurezza attiva e passiva 9 consumo 8