Torino,  L’espansione incontenibile del mercato delle auto dieselizzate (ma il progressivo aumento del prezzo del gasolio che si avvicina sempre più a quello della “verde” potrebbe costituire un handicap) induce le case automobilistiche ad inserire nelle proprie gamme auto con unità motrici a gasolio con tecnologia common rail. In questa corsa al diesel si è inserita anche la Kia che alla versione a benzina 1.6 della Cerato in vendita da alcune settimane, ha affiancato una versione a gasolio con motore common rail ad elevato rendimento. Un piccolo diesel, 1,5 litri 16 valvole con 102 cv di potenza ma con 235 Nm di coppia massima e per questo generoso, brioso, agile, anche grintoso quando occorre e silenzioso e parco nei consumi. Nel segmento C, nel quale “opera” la Cerato, berlina due volumi e mezzo 5 porte, non avere un motore Diesel commom rail e assolutamente penalizzante. Ora in Italia Kia ha colmato questa laguna e il 4 cilindri turbodiesel common rail di 1,5 litri rappresenterà il 95% del mix delle vendite e basta questo per dimostrare come la Cerato avrebbe fatto una corsa ad handicap se a distanza di qualche settimana non fosse arrivata questa dotazione. A parte il motore non c’è alcuna differenza fra la Cerato a benzina e quella a gasolio. Naturalmente i prezzi (le due benzina 1.6 16v Easy e Life costano rispettivamente 14.001,00 e 15.051,00 euro). Kia proporrà la 1.5 Crdi in tre versioni: Entry che costerà euro 15.150,00, Life 16.200,00 e Sport 17.600,00. Il primo allestimento ha di serie Abs e ripartitore elettronico della frenata sui due assi, assistenza alla frenata d’emergenza, airbag pilota e passeggero, immobilizer elettronico, climatizzatore manuale con filtro dell’aria, alzacristalli elettrici anteriori, chiusura centralizzata, servosterzo, volante regolabile in altezza, predisposizione autoradio. La Life aggiunge climatizzatore a controllo automatico, alzacristalli posteriori, chiusura centralizzata con telecomando ed allarme, retrovisori elettrici riscaldabili, fendinebbia integrati. La Sport, infine, completa la dotazione con cerchi in lega da 16 pollici, minigonne laterali, airbag laterali anteriori e a tendina anteriori e posteriori, autoradio con Cd, volante e pomello del cambio rivestiti in pelle. In più per tutte la garanzia di 3 anni senza limitazioni di chilometraggio, il pacchetto mobilità Europ Assistance e, nella fase di lancio, l’incentivo di 1.000,00 euro oltre al completo pacchetto finanziario Kia flex. La pagella di Automotonews. posto guida 8 plancia e comandi 8 strumentazione 7 climatizzazione 8 visibilità 9 finiture 8 equipaggiamento 9 abitabilità 8 bagagliaio 7 comfort 8 motore 8 accelerazione 8 ripresa 8 cambio 8 sterzo 8 freni 8 tenuta di strada 8 stabilità 8 consumi 9

SHARE
Renato Cortimiglia
Fondatore di AutoMotoNews, ha lavorato in Gazzetta del Sud con vari incarichi, tra cui la responsabilità della pagina motori. Vincitore di numerosi premi e insignito di diversi riconoscimenti per l’attività divulgativa svolta nel mondo automotive, in particolare per la sicurezza e l’ecologia.