Bologna – Alla fine del 2003 Volvo decise di sostituire la V40, station wagon compatta da affiancare alla spaziose “sorelle” della gamma realizzata in Olanda, con la V50, realizzata in Belgio, avvicinando quindi la “piccola” familiare allo stile e alla qualità caratteristiche della Casa.
Indiscutibile nella V50 il confort, la praticità e la versatilità (il sedile passeggero, ad esempio, è ripiegabile per consentire di stivare anche oggetti molto lunghi), apprezzabile sotto tutti gli aspetti il comportamento su strada, soprattutto oggi che la station wagon compatta svedese con passaporto belga ha adottato il cambio automatico sviluppato dalla Getrag – quel Powershift già disponibile su C30, S40 (versione berlina della V50), e C70 – che non solo contribuisce insieme con il Flexifuel (Volvo ha una delle gamme a biocarburante più ampie del mercato) a ridurre dell’8% consumi ed emissioni a confronto con un cambio automatico tradizionale ma avvicina la V50 alle caratteristiche dinamiche delle Volvo più grandi.
Accoppiato al motore Diesel 2.0 136 cv, frutto della cooperazione tra Ford e Peugeot, il Powershift a doppia frizione contribuisce ad aumentare la silenziosità di questo propulsore in una con prestazioni invidiabili e comportamento stradale indenne da critiche.
La V50 allo stato attuale rimane la punta di diamante della gamma Volvo e il consuntivo di 5 anni di vendita in Italia segnala 32.580 unità (il picco è stato registrato nel 2005 con 9.491 unità vendute), 3.417 unità vendute nei primi 6 mesi del 2008. E proprio il motore 2.0 D è il leader della gamma con il 69% di unità vendute.
Il Powershift è offerto in opzione al prezzo di euro 1.950,00 e nel pacchetto è compreso il filtro antiparticolato FAP.
Il facelift del 2007 ha consentito alla V50 di avvicinarsi al design della V70 e di acquisire caratteristiche di prestigio ed elementi anche di sportività che potranno ancor più attirare il target di cliente giovane e moderno su cui Volvo punta.
Abbiamo provato la Volvo V50 2.0 D col Powershift su strade statali e provinciali attorno alla sede della Volvo a Bologna.
La pagella di Automotonews.
Design 8
Ergonomia 8
Posto guida 8
Plancia e comandi 8
Strumentazione 8
Climatizzazione 8
Visibilità 8
Finiture 8
Equipaggiamento 8
Abitabilità 9
Comfort 9
Bagagliaio 8
Motore 8
Accelerazione 8
Ripresa 8
Cambio 8
Sterzo 8
Freni 8
Tenuta di strada 8
Stabilità 8
Sicurezza attiva e passiva 9
Consumo 9
(ore 09:00)

SHARE
Renato Cortimiglia
Fondatore di AutoMotoNews, ha lavorato in Gazzetta del Sud con vari incarichi, tra cui la responsabilità della pagina motori. Vincitore di numerosi premi e insignito di diversi riconoscimenti per l’attività divulgativa svolta nel mondo automotive, in particolare per la sicurezza e l’ecologia.