Ford Galaxy Ghia 2.0 TDCi 140 cv Dpf

Ford Galaxy Ghia 2.0 TDCi 140 cv Dpf

Firenze – Ford Galaxy, Volkswagen Sharan, Seat Alhambra. Da dieci anni una famiglia di monovolume creata da un fortunato matrimonio con ripetute nascite a Setubal in Portogallo, pochi chilometri a sud di Lisbona, luogo in cui fin oggi le tre monovolume sono state prodotte. Ora non più.
Separazione consensuale e fine di questa avventura industriale. Il sito di Setubal resta di proprietà della Volkswagen che fin oggi ha prodotto e assemblata la Galaxy vendendola quindi alla Ford che la immetteva sul mercato.
Ora Ford produce da se stessa nei propri stabilimenti di Genk in Belgio la sua monovolume che nasce da un nuovo progetto dalle due anime: sul pianale della nuova Mondeo che vedremo al prossimo Salone di Parigi sono state allestite due monovolume. La S-Max, più sportiva (già arrivata sul mercato) e la nuova Galaxy, più familiare. Stessa meccanica, stessa faccia, 70% dei componenti in comune. Le differenze si colgono soprattutto nella carrozzeria e nell’assetto. Ma sono due auto totalmente diverse per filosofia e temperamento ed entrambi hanno aperto la strada al nuovo design che in Ford definiscono “kinetic design”, ovvero energia in movimento.
Il design della nuova Galaxy non si discosta molto da quello originale. Pochi ritocchi per meglio caratterizzare l’anteriore (muso inclinato, forma dinamica dei fari, antinebbia vistosi inseriti nella parte inferiore del paraurti, doppia griglia con una parte superiore più piccola che sovrasta quella inferiore più grande a forma di trapezio rovesciato) e il posteriore (linea più alta del tetto, design inedito dei gruppi ottici in cui spiccano lenti chiare che creano un effetto diamante).
Soprattutto modifiche in altezza per conferire alla nuova Galaxy una forma energia, penetrante non fine a se stessa ma sempre finalizzata alla massima abitabilità e allo stesso tempo al comfort dei sette passeggeri che possono prendere posto nell’ampio abitacolo, sui sedili disposti su tre file ne un importante incremento del vano bagagli anche con i 7 sedili utilizzati.
A proposito dei 7 posti va evidenziato che la nuova Galaxy è dotato di un sistema modulare che consente di trasformare facilmente la porzione di monovolume tra la seconda e la terza fila in uno spazio da dedicare al cario completamente piatto senza dovere rimuovere i sedili.
Forte di una dotazione di serie che come sempre nella strategia Ford ha nel rapporto prezzo-equipaggiamento uno degli elementi preferenziali, la nuova Galaxy aggiunge un plus in optional di sistemi di sicurezza che la assimilano ad un’auto di classe superiore: le sospensioni adattive con assistenza alla partenza in salita, i fari alogeni bixeno adattivi, il monitoraggio della pressione dei pneumatici, il controllo della velocità in crociera adattivo con allarme preventivo.
Il tema dell’intrattenimento trova applicazione pratica in sistemi altamente tecnologici come il controllo interattivo con Bluetooth che permette di gestire con la voce la radio cd, il climatizzatore ed il telefono cellulare. Ed ancora per enfatizzare la caratteristica di monovolume, per altro evidenziati da nuovi standard di ergonomia, ampia flessibilità e abitabilità, ci sono a disposizione ben 32 combinazioni dei sedili ripiegabili individualmente fino a scomparire completamente e il tetto panoramico (optional).
Ford Italia ha deciso di comporre un listino in cui Galaxy è disponibile solo con le versioni più lussuose e proposta con un equipaggiamento di serie completo di Abs con Ebd e Cbc, Esp con Tcs ed Eba, 9 airbag (compreso quello per le ginocchia del guidatore), climatizzatore automatico bizona, supporto lombare e consolle superiore, fendinebbia, alzacristalli elettrici anteriori e posteriori, chiusura centralizzata con telecomando a distanza, specchietti esterni in tinta carrozzeria elettrici e riscaldati, In aggiunta per chi lo vuole la personalizzazione Ghia (con cerchi in lega 16 pollici, climatizzatore automatico bizona con regolatore posteriore, retrovisori esterni ripiegabili elettricamente, vetri posteriori oscurati e tendine nelle portiere posteriori, fari ad accensione automatica, sensori di pioggia, retrovisore interno fotocromatico, cassetti sotto i sedili anteriori, luci di cortesia esterne, regolazione elettrica sedile guidatore, tessuto interno Ghia e plancia con rifiniture Ghia, tappetini anteriori e posteriori), oppure i pack Ghia (cerchi in lega da 17 pollici, tetto panoramico, sedili in pelle) e Ghia con run flat (cerchi in lega da 17 pollici con pneumatici run flat, tetto panoramico, sedili in pelle).
I motori, tutti Euro 4, sono i già noti benzina Duratec 2.0 145 cv e i diesel Duratorq common rail che nascono dall’alleanza con Peugeot TDCi 1.8 100 cv, TDCi 1.8 125 cv, TDCi 2.0 140 cv che per altro è dotato di filtro antiparticolato con non ha bisogno di manutenzione.
Il pensiero di Massimo Pasanisi, presidente e amministratore delegato di Ford Italia sulla nuova Galaxy: <>.
Su un tracciato di strade e autostrade della Toscana con partenza ed arrivo l’aeroporto di Firenze ho provato la Galaxy Ghia 2.0 TDCi 140 cv.

La pagella di Automotonews.

design 8
ergonomia 8
posto guida 8
plancia e comandi 8
strumentazione 8
climatizzazione 8
visibilità 9
finitura 8
equipaggiamento 9
abitabilità 9
comfort 9
bagagliaio 8
motore 8
accelerazione 8
ripresa 8
cambio 8
sterzo 8
freni 9
tenuta di strada 8
stabilità 8
sicurezza attiva e passiva 9
consumo 8

Gamma e prezzi.

benzina
2.0 145 cv euro 26.500,00

diesel
1.8 TDCi 100 cv 27.500,00
1.8 TDCi 125 cv 28.500,00
2.0 TDCi 140 cv 29.500,00
2.0 TDCi 140 con Dpf 30.150,00 (ore 09:00)


NO COMMENTS

Leave a Reply