Venezia – Metti insieme Lancia Ypsilon e Fiat Idea. Aggiungi eleganza, originalità, qualità, cura dei dettagli. Ecco Musa, versione monovolume della Ypsilon, della quale ha le stesse soluzioni eleganti a cominciare dalla calandra cromata, dai fari all’insù, dal taglio particolare del portellone “innestati” su un corpo vettura cresciuto in lunghezza (15 cm, da 3,78 a 3,93), altezza (13 cm, da 1,53 a 1,66) e soprattutto nel passo (12 cm, da 2,39 a 2,51) realizzato sulla base della piccola monovolume cugina che l’ha preceduta sul mercato, appunto Fiat Idea. Ma sono due auto completamente diverse seppure analoghe nella funzionalità e nello spazio interno.
La linea della Musa è certamente originale e caratterizzata da un amalgama tra anteriore e posteriore che ne esaltano il sex appeal, ma è all’interno che Lancia gioca tutte le sue carte migliori per muovere con questa sua monovolume compatta all’assalto di Mercedes Classe A che si appresta al lancio della seconda generazione. Interni spaziosi e comodi per 5 persone, luminosi soprattutto se la scelta cade sul tetto di vetro apribile elettricamente che occupa il 70% della superficie del padiglione. Ma luminosi anche grazie all’abbinamento dei tessuti e dei colori che creano un’atmosfera che fa della seduzione la sua arma vincente. Atmosfera alla quale contribuiscono le soluzioni che riguardano la plancia con al centro la strumentazione, il cambio vicino al volante e, in posizione sopraelevata, i cinque comodi posti che possono assumere ben 32 posizioni diverse con quelli posteriori che possono essere regolati anche longitudinalmente.
Cura dei dettagli che si abbina alla cura degli allestimenti. Lancia Musa arriverà sul mercato italiano e successivamente sugli altri europei a partire dal prossimo settembre e significativamente Oro e Platino sono le definizioni delle due possibilità offerte insieme con i motori benzina 1.4 16v 95 cv e i due turbodiesel Multijet iniezione diretta con sistema common rail 1.3 litri 16v 70 cv e 1.9 litri 100 cv, abbinati a cambio manuale e robotizzato utilizzabile in modo automatico oppure manuale sequenziale, l’ormai noto “Dolce far niente”. Prezzi non ancora comunicati ma compresi nella forbice tra i 17.000,00 e i 23.000,00 euro
Abbiamo provato la Musa 1.3 Multijet Platino col cambio Dfn che ha di serie tetto panoramico “gran luce”, climatizzatore manuale, Abs, airbag lato pilota e passeggero, windowbag, autoradio con cd, alzacristalli elettrici anteriori e posteriori, cerchi in lega da 15 pollici, volante e pomello cambio in pelle, volante biregolabile e guida elettrica, regolazione in altezza e lombare sedile guida, specchi elettrici verniciati e riscaldati, telecomando apertura e chiusura porte, sedili posteriori scorrevoli, interni in pelle, vetri privacy.
La pagella di Automotonews.
Posto guida 8
Strumentazione 8
Climatizzazione 8
Visibilità 10
Finitura 10
Equipaggiamento 9
Abitabilità 9
Bagagliaio7
comfort 9
motore 9
accelerazione 9
ripresa 9
cambio 10
sterzo 8
freni 8
tenuta di strada 8
stabilità 8
consumo 9


SHARE
Renato Cortimiglia
Fondatore di AutoMotoNews, ha lavorato in Gazzetta del Sud con vari incarichi, tra cui la responsabilità della pagina motori. Vincitore di numerosi premi e insignito di diversi riconoscimenti per l’attività divulgativa svolta nel mondo automotive, in particolare per la sicurezza e l’ecologia.