Dusseldorf – Hummer in crisi negli Stati Uniti, Hummer vivace sul mercato europeo. L’ultima novità della gamma di questo Suv estremo che evoca le spedizioni militari nel Golfo è l’H3 V8 da 5300 cc per 305 cv. Forte, potente, “cattivo” ma ideale per affrontare passaggi in fuoristrada estremi, grazie anche alla collaborazione di un robusto cambio automatico a 4 marce. L’abbiamo provato su un percorso misto, strada-furistrada ricavato in una zona al confine fra Olanda e Germania. Su strada aperta e autostrada l’H3 si muove con agilità, sicurezza e con doti di guida rese più agili e brillanti dalla grande elasticità e densità di risposta in potenza del V8. Più silenzioso del fratello minore, dotato del 5 cilindri 3.7 litri da 245 cv, ma con consumi del tutto analoghi. In fuoristrada H3 V8 grazie alla trazione 4×4 integrata da differenziale autobloccante anteriore e posteriore, scarica a terra tutta quella coppia, anche in presenza di fondi cedevoli. L’autotelaio, poi, digerisce fondi difficili. Prezzo di ingresso, con motore 3.7 litri, di 37.900 euro, mentre con il nuovo V8 si sale a 49.990 euro, con livelli di finizione e dotazione elevati.
Ma l’Hummer scalpita perchè a giorni sarà impegnata in Africa per un appuntamento,con i propri affezionati clienti. La quota di partecipazione è di 3.995,00 euro per team di due persone, e include l’utilizzo degli H3, la sistemazione alberghiera, biglietti aerei esclusi. Il sito web è: www.HummerdrivingAcademy.com.Esperienze di guida esaltante in fuoristrada per i proprietari di Hummer e per gli appassionati. Una buona occasione per apprendere tecniche di guida su varie tipologie di terreno, sabbia, greti di fiume, fondo roccioso, e i segreti della navigazione con GPS. Sei giorni e 1300 km attraverso montagne, laghi salati e il deserto del Sahara. È il primo evento del Driving Academy Hummer, che avrà luogo dal 7 al 12 Novembre, in Marocco e vedrà una flotta di 14 H3 da 3,7 litri percorrere 1300 km attraverso tracciati impervi ed emozionanti, compreso il deserto del Sahara. A bordo solo l’ equipaggiamento di sopravvivenza, pneumatici specifici per la guida nel deserto e il sistema di navigazione satellitare GPS. Ognuno dei quattordici team cui saranno affidati gli H3, sarà composto da un pilota e un copilota. Punto di partenza di questa avventura sarà il porto di Agadir. Il percorso si snoderà poi attraverso la tappa da Taroudant a Marrakech, attraverso il letto asciutto di un lago salato, prima di affrontare il passo che porta a Ouarzezate. Da qui, la carovana raggiungerà Chegaga quindi Taliouine, per poi riprendere la strada verso Agadir. Una avventura da non perdere, da vivere giorno e notte.
La pagella di Automotonews
Design 7,5
ergonomia 7,5
posto guida 7,5
plancia e comandi 7,5
strumentazione 8
climatizzazione 8
visibilità 7
finitura 7,5
equipaggiamento 7,5
abitabilità 7,5
comfort 7
bagagliaio 8
motore 9
accelerazione 8,5
ripresa 9
cambio 8,5
sterzo 9
freni 9
tenuta di strada 8.5
stabilità 9
sicurezza attiva e passiva 9
consumo 7,5 (ore 14:43)

NO COMMENTS

Leave a Reply