Stresa – Hyundai prosegue nel rinnovo totale di gamma e completa la trilogia della “i” cominciata con la 30 alla quale si è affiancata la 10. La i20 che debutta ora sul mercato completa l’offerta della marca sud coreana nei segmenti più importanti del mercato italiano (e non solo) A-B-C con un prodotto pensato in Germania e realizzato in India, con una insospettabile cura dello assemblaggio,  che sostituisce la Getz (550 mila unità vendute dal 2002 ad oggi delle quali 60 mila in Italia).
Più lunga e larga del modello che sostituisce i20 presenta un design gradevole, armonioso, al quale gli stilisti del Centro di Russelsheim hanno dedicato particolare attenzione tenendo presente gli stilemi già introdotti con i30 e i10 che si concretizza sia in una carrozzeria a 3 porte si in una a 5 porte, soluzioni che garantiscono comunque ampi spazi interni per 5 persone e un buon bagagliaio che passa da 295 litri a 1.060 con i tre posti posteriori abbattuti.
Ben rifinita, comoda, confortevole, agile e facile da guidare soprattutto nel caos delle città, i20 presenta una batteria motoristica già nota nella gamma Hyundai ma qui rivisitata per assicurare ottime prestazioni, elevata economicità e basse emissioni nocive abbinata a cambi manuale a 5 e 6 marce (l’automatico non è previsto).
I benzina, Euro IV, sono i 4 cilindri in  linea 1.2 e 1.4 bialbero in testa con blocco e testata cilindri in alluminio rispettivamente di 78 e 100 cv. I Diesel, anch’essi Euro IV, sono i 4 cilindri in linea 1.4 CRDi 16v 75 cv con turbocompressore bialbero in testa, blocco cilindri in ghisa e testata in alluminio e 1.6 115 cv che si caratterizza per la geometria variabili VGT, ovviamente entrambi con sistema common rail.
Il benzina 1.2 è anche in abbinamento alla alimentazione GPL, opzione che porta complessivamente a 15 le unità della gamma i20 3 e 5 porte.
Tre gli allestimenti (Comfort, Classic e Premium) con equipaggiamento di serie già notevole nei modelli di approccio che rendono estremamente interessante e competitivo il rapporto tra dotazioni di serie e prezzi. (ore 09:00)

Renato Cortimiglia
Fondatore di AutoMotoNews, ha lavorato in Gazzetta del Sud con vari incarichi, tra cui la responsabilità della pagina motori. Vincitore di numerosi premi e insignito di diversi riconoscimenti per l’attività divulgativa svolta nel mondo automotive, in particolare per la sicurezza e l’ecologia.

NO COMMENTS

Leave a Reply