Balocco,  Panda è senza dubbio il modello Fiat che più ha giovato alla ripresa economica del marchio torinese e può essere indicata come la scintilla del rilancio. Con 660.000 unità vendute dal 2003, lancio della nuova Panda, l’obiettivo di 200.000 unità annue è stato più che rispettato. Per cavalcare una tradizione positiva che dura sin dagli anni ’80, quando apparve per la prima volta sul mercato quella che per Giugiaro era > (definizione che può apparire svilente, ma che voleva sottolinearne semplicemente l’estremo grado di familiarità), adesso Fiat propone un “model year 2007”, un > come lo definisce Luca De Meo, responsabile brand Fiat, che arricchisce di piccole migliorie estetiche il modello esistente. Innanzitutto, la nuova gamma introduce quattro nuovi colori di carrozzeria: azzurro settimo cielo (surf azure), arancio egocentrico (samba orange), blu magnetico (new orleans blue) e beige spumeggiante (cumbia beige). Il colore è sempre stato un importante fattore estetico, ma per Panda è anche un elemento fondante della sua filosofia. Gli interni seguono l’evoluzione cromatica degli esterni ed oltre a nuove colorazioni è possibile apprezzare una percezione qualitativa superiore rispetto alla precedente versione. Del resto Panda è una vettura di segmento A concepita per “riduzione” in termini di contenuti, anche tecnologici, di una di segmento B, ed è quindi comprensibile come si sia badato alla qualità. La vera novità è comunque il debutto dei due modelli presentati in anteprima mondiale al recente Salone internazionale di Parigi: Panda 100 HP e Panda Panda. Panda 100 HP declina il modello Panda in un’ulteriore versione, quella sportiva. La 100 HP adotta un motore 1.4 16v da 100 cv e una coppia massima di 131 Nm a 4250 giri/min. E’ in grado di raggiungere una velocità massima di 185 km/h, accelerando da 0 a 100 km/h in 9,5 secondi, con un consumo di 6,5 l/100 km nel misto. La vocazione sportiva traspare subito dagli esterni: spoiler, scarichi cromati, paraurti specifici con griglia sportiva, cerchi in lega da 15”. Nell’abitacolo spiccano invece il volante in pelle, i nuovi interni sportivi e la plancia nera con particolari cromati. La 100 HP deriva dalla versione Emotion e alle dotazioni di serie di questa versione aggiunge: fendinebbia, freni posteriori a disco, sospensioni specifiche, pneumatici 195/45-15”, volante in pelle, cambio manuale a 6 rapporti, sedili sdoppiati e kit estetico specifico. Per accentuare ancor più la propria vena sportiva, la 100 Hp è dotata di un tasto “sport” con il quale il guidatore può modificare la taratura dello sterzo e lo prontezza di risposta dell’acceleratore, di modo da rendere più grintosa la guida. Panda Panda, invece, si propone come auto ecologica. E’ equipaggiata infatti con un 1.2 8v a doppia alimentazione benzina/metano. Derivata dalla 4×4, nel pianale sono stati integrati due serbatoi separati di metano, con capacità totale di 72 litri, che consentono un’autonomia di 300 km. Scelta ottimale sia per la sicurezza, sia per l’abitabilità interna che non è stata per niente intaccata. Grazie all’alimentazione a metano le emissioni di Co2 vengono ridotte del 23% rispetto alle vetture a benzina e riducono praticamente a zero le emissioni di particolato. Panda Model year 07 e Panda 100 HP saranno in commercio a giorni, mentre Panda Panda arriverà sul mercato a gennaio 2007. I prezzi andranno da 8.500 a 14.100 euro (13.400 euro per Panda 100 HP). Abbiamo provato la Panda 100 Hp al centro sperimentale Fiat di Balocco. (ore 9:30) La pagella di Automotonews. design 7,5 ergonomia 7 posto guida 7 plancia e comandi 7 strumentazione 7 climatizzazione 7 visibilità 7 finitura 6 equipaggiamento 7 abitabilità 7 comfort 7 bagagliaio 7 motore 8,5 accelerazione 8 ripresa 8 cambio 7,5 sterzo 8,5 freni 8 stabilità 7 sicurezza attiva e passiva 8 consumo 9

SHARE
Dario Cortimiglia
Giornalista professionista dal 2005, ottiene la laurea magistrale in Televisione, Cinema e Produzione Multimediale allo IULM e nel 2009 vince un concorso SKY per cortometraggi. Conclusione? Scrive di auto, ma è ancora convinto diventerà un grande regista. Founder & admin di @igers_messina e @exploringsicily.it.