Annecy – Mancava nella gamma Peugeot. Ora c’è. Mancava una monovolume compatta che potesse inserirsi nell’area di mercato di Opel Zafira e Renault Scénic (prossima ad arrivare la Ford Grand C-Max). E’ la 5008 che già per essere in grado di sfruttare le sinergie del Gruppo Psa si presenta con credenziali validissime per partire alla conquista di clienti che prima il Leone non poteva sollecitare. Non è da poco potere avvalersi delle esperienze della crossover 3008 appena arrivata sul mercato della quale impiega dettagli interni e di carrozzeria oltre che alcune soluzioni tecnologiche (ad esempio il distance alert che proietta su un piccolo schermo estraibile sopra il cruscotto la distanza in tempo nei confronti dell’auto che precede),  della 308 dalla quale riceva l’avantreno, della Citroen C4 Picasso con la quale condivide il pianale. Ma la 5008 ci mette del suo per distinguersi e per concretizzarsi in una monovolume lunga 4,529 metri, larga 1,837 e alta 1,644 definita da un design che non anticipa nuove soluzioni del brand francese ma fissa con la personalizzazione necessaria i canoni attuali evidenziando però un frontale che è diverso da tutte le altre auto del Leone attualmente in gamma, ampie superfici vetrate che si possono aumentare scegliendo il tetto panoramico. Ma è soprattutto all’interno che la 5008 fissa nuovi parametri in quest’area di mercato con dettagli che la mettono al di sopra della mischia. Basti considerare che nasce come 5 posti (spaziosi e comodi) ma può trasformarsi in monovolume da 7 posti (700 euro in più), configurazione che assicura una terza fila non di emergenza ma sfruttabile anche da passeggeri adulti che possono accedere alla parte posteriore grazie ad un sistema semplice ma efficace: si sbloccano i sedili della fila centrale e si fanno scorrere in avanti consentendo un varco ampio che garantisce la migliore accessibilità a bordo. Per altro la terza fila è a scomparsa nel pavimento se è necessario avere un bagagliaio extralarge che passa da 579 litri a 678 che è la capienza del vano della 5008 in configurazione 5 posti (con i posti della seconda fila ripiegati e il sedile passeggero anteriore abbattuto la capienza totale del bagagliaio arriva a oltre 2.500 litri!).
Altri plus della 5008 sono la posizione del volante più verticale rispetto ad esempio alla C4 Picasso e la posizione di guida più da berlina che da monovolume senza penalizzare la visibilità anteriore, il cassetto nascosto sotto la poltrona del pilota, i tavolini ribaltabili in stile aereonautico dietro gli schienali (sono di serie) mentre è in optional un Video Pack (circa 600 euro) per inserire nei due poggiatesta anteriori due schermi collegabili a due dispositivi separati (lettore Dvd o console) e una coppia di cuffie. Due motori benzina e due diesel, uno potenziato rispetto ad analogo propulsore su altre auto della gamma. I benzina sono i 16 valvole 1.6 Vti 120 cv abbinato ad un cambio manuale a 5 marce, il 1.6 Thp turbo 156 cv con trasmissione manuale a 6 marce. I diesel anch’essi 16 valvole, 1.6 Hdi Fap 110 cv con cambio robotizzato a 6 marce, 2.0 Hdi Fap 150 cv col manuale a 6 velocità e il 2.0 Hdi Fap 163 cv con l’automatico 6 marce. Tre gli allestimenti (Premium, Tecno e Féline) con principali equipaggiamenti su tutta la gamma Abs+Ref+Afu, Esp, intelligence traction control, chiusura automatica delle porte, computer di bordo, freno di stazionamento elettrico, sedile pilota regolabile in altezza, servosterzo ad assistenza variabile, clima manuale o automatico con diffusione posteriore. Prezzi compresi tra i 21.490,00 e i 30.090,00 euro. (ore 09:00)
Negli argomenti correlati tutti i dettagli della Peugeot 5008.

SHARE
Renato Cortimiglia
Fondatore di AutoMotoNews, ha lavorato in Gazzetta del Sud con vari incarichi, tra cui la responsabilità della pagina motori. Vincitore di numerosi premi e insignito di diversi riconoscimenti per l’attività divulgativa svolta nel mondo automotive, in particolare per la sicurezza e l’ecologia.