Senago (Milano) – E’ uno degli anelli della catena con cui la Kia ha gettato l’ancora nel mercato occidentale dell’auto, in particolare in Europa. La concept car che ha annunciato la monovolume Venga è stata la N.3 disegnata dal Centro stile Kia di Francoforte a capo del quale c’è Gregory Guillaume, la fabbrica in cui viene prodotta, utilizzando il telaio della crossover Soul, è quella della capogruppo Hyundai che si trova a Nosovice nella Repubblica Ceca. Più europea di così’…Anche se, in effetti, al suo concepimento hanno partecipato i creativi della Kia sparsi nel mondo dalla California a Shangai, dal Giappone a Francoforte, appunto.
E proprio il passaporto europeo è stata una scelta della marca sudcoreana che punta ad abbandonare le connotazioni dello stile fin oggi non particolarmente gradevole e gradito nel Vecchio Continente per sostituirlo con uno a misura del gusto della variegata ed esigente clientela europea.
Nel caso della Venga non si è fatta pratica della stessa filosofia di pensiero che ha ispirato la Soul che ha completamente stravolto i canoni del design sudcoreano ma si è preferito modellare una monovolume che dovesse, come è, trasmettere sensazioni di armonia ed eleganza non pacchiana attraverso linee avvolgenti, una fiancata caratterizzata dal tetto discendente, un’ampia finestratura, un grande tetto trasparente raccordato al parabrezza senza soluzione di continuità, rimanendo dentro le misure contenute di una monovolume compatta, 5 porte, in poco più di 4 metri di lunghezza ma con un passo generoso di 2,62 m per garantirsi spazio e abitabilità per cinque passeggeri. In più un accenno di sportività evidenziata dai passaruota muscolosi e dal profilo anteriore in cui spicca il motivo del doppio trapezio destinato a contrassegnare il family feeling della Kia. Questa sensazione piacevole si riprova all’interno realizzato per la comodità e la sicurezza di cinque persone, modularità invidiabile (ad esempio, il divanetto posteriore sdoppiato con singole sezioni regolabili in lunghezza ripiegabili singolarmente; una serie di guide e un pannello amovibile per modulare gli spazio dell’ampio bagagliaio che ha un altrettanto ampio vano supplementare sotto il pavimento).
Monovolume compatta da famiglia e per il tempo libero. e per questo allestita con dotazioni di serie ed equipaggiamenti in grado di soddisfare tutti i gusti. In questa ottica la batteria motoristica è costituita da due motori benzina e due turbodiesel common rail, tutti 4 cilindri in linea bialbero 16 valvole (CVVT i benzina): 1.396 cc 90 cv, 1.591 cc 125 cv, 1.396 CRDI 77 o 90 cv e 1.582 CRDI 115 cv, abbinati a cambi manuale a 5 e 6 marce o ad una trasmissione automatica a 4 marce. In quanto a sicurezza  Abs, Ebd Bas, Tcs, Esc e Hac sono di serie su tutta la gamma come lo sono gli airbag lato guida e passeggero, laterali anteriori e a tendina anteriori e posteriori. La gamma si declina in cinque offerte che si caratterizzano per un rapporto contenuti-prezzi che difficilmente troveranno competitori. (ore 09:00)
Negli argomenti correlati tutti i dettagli della Kia Venga.

SHARE
Renato Cortimiglia
Fondatore di AutoMotoNews, ha lavorato in Gazzetta del Sud con vari incarichi, tra cui la responsabilità della pagina motori. Vincitore di numerosi premi e insignito di diversi riconoscimenti per l’attività divulgativa svolta nel mondo automotive, in particolare per la sicurezza e l’ecologia.