Roma – I tempi cambiano e con essi anche le filosofie di pensiero dei produttori di auto che prendono corpo attraverso i centri design e gli ingegneri che devono “creare” un’auto. Mercedes nel 1998 “inventò” il tetto rigido ripiegabile con la prima SLK, oggi la E Cabriolet (messa da parte la sigla CLK  tutti i modelli sportivi anche della Classe C) ha il tetto in tela. Se vogliamo trovare motivi particolari per questa decisione possiamo dire che si è voluti tornare all’antico fascino delle cabrio, o che si è voluto contenere il peso della vettura, o entrambe le ipotesi.
La E Cabrio completa il rinnovo della Classe E cominciata con la berlina a 4 porte e passata attraverso la Coupè e la Station Wagon. La carrozzeria è uguale a quella della E Coupé, presentata alla fine dello scorso inverno, ovviamente il dettaglio della elegante e sofisticata capote in tela multistrato a isolamento acustico, sia chiusa sia aperta, le cambiano di fatto i connotati.
Sotto il “vestito” tanta tecnologia. Ne citiamo due: l’inedito deflettore automatico Aircap collocato sopra il parabrezza che funge da frangivento per tenere lontani dall’abitacolo il rumore e i vortici d’aria; una non inedita che è costituita dal riscaldamento della nuca Airscarf ulteriormente perfezionato.
I motori sono quelli della E Coupé, tutti con la tecnologia BlueEfficiency. Alla base un 4 cilindri 1.8 litri a iniezione diretta di benzina di 204 cv, al top il V8 5,4 litri 388 cv. I turbodiesel partono dal 4 cilindri 204 cv della 250 Cdi per arrivare al V6 3 litri della 350 Cdi. Cambi manuale a 6 marce con funzione Eco Start-Stop o il sofisticato automatico a 7 rapporti 7G-Tronic che equipaggia l’ammiraglia. La gamma con gli allestimenti Executive e Avantgarde per tutte le motorizzazioni (solo Avantgarde per la E 500) propone 13 possibilità di scelta, con prezzi compresi tra 48.460 e 78.030 euro chiavi in mano. (ore 09:00)
NEGLI NARGOMENTI CORRELATI TUTTI I DETTAGLI DELLA E CABRIO.


SHARE
Renato Cortimiglia
Fondatore di AutoMotoNews, ha lavorato in Gazzetta del Sud con vari incarichi, tra cui la responsabilità della pagina motori. Vincitore di numerosi premi e insignito di diversi riconoscimenti per l’attività divulgativa svolta nel mondo automotive, in particolare per la sicurezza e l’ecologia.