Alicante – E’ un destino dai molti paradossi quello delle cosiddette marche generaliste. Nei segmenti D ed E perdono il confronto con le cosiddette marche d’èlite quando, al contrario, potrebbero confrontarsi alla pari se non prevalere. E’ vero che nel recente passato ci sono stati clamorosi flop (Renault Vel Satis e Avantime guidano la lista) ma più spesso il prodotto auto della marca generalista meriterebbe riscontri commerciali di maggiore valenza.
Arriva la Peugeot 508 berlina ed SW (sostituisce la 407). Lo stile è raffinato (la concept SR1 dà vita all’emozione, ho avuto modo di scrivere in occasione della presentazione statica; rubrica “Novità” del 22 settembre 2010), caratterizzato da volumi pieni, alta linea di cintura, padiglione spiovente; la vita a bordo è piacevolissima per l’ambiente da “magnifica class”, realizzato con ottimi materiali e impreziosito da molti dettagli, che garantisce comfort e comodità salottiera; in viaggio la emozione dinamica è d’altissimo livello; la sicurezza attiva e passiva è rilevante, supportata dalla struttura deformabile con elementi di assorbimento ad alto rendimento, 6 airbag, cinture di sicurezza a 3 punti di aggancio, sedili con appoggiatesta a regolazione multifunzionale; la tecnologia presenta i crediti dell’Head up display, della illuminazione intelligente (commutazione automatica degli abbaglianti, proiettori allo Xeno direzionali), del sistema di apertura e accensione con chiave elettronica, con l’assistenza alla partenza in salita, del rilevatore di ostacoli anteriori e posteriori con indicazione del livello di difficoltà di manovra, dell’Esp e dell’Itc, del regolatore  e limitatore di velocità e molto altro ancora.
Quindi, mi chiedo: se non è un’auto “premium”, cosa è? Rispondo: un’auto “premium”, pur non avendo il blasone dell’Audi A4, della Bmw Serie 3 e della Mercedes Classe C, che premium lo sono per appartenenza di casta, con le quali si confronterà sul mercato prima ancora che con Opel Insignia, Volkswagen Passat, Ford Mondeo e la “cugina” Citroen C5. Anche perché a bordo, di serie o optional, c’è un’offerta telematica e di intrattenimento per la quale Peugeot non si è consentita alcun tipo di risparmio.
La gamma comprende otto unità motrici. Tre sono benzina: l’aspirato 1.6 16v Vti 120 cv con cambio robotizzato; i turbo 1.6 16v Thp 156 cv con cambio manuale a 5 rapporti e 1.6 16v Thp 156 cv con cambio automatico anch’esso a 6 rapporti. Cinque i Diesel tutti con filtro antiparticolato Fap: 1.6 8v Hdi 112 cv con cambio manuale a 5 rapporti; 1.6 8v e-HDi 112 cv, cambio robotizzato a 6 rapporti e Stop&Start (a circa un anno dal lancio integrerà la tecnologia Hybrid4); 2.0 16v Hdi 140 cv, cambio manuale a 6 velocità; 2.0 16v Hdi 163 cv  con cambio automatico; 2.2 16v Hdi 204 cv anch’esso con tramissione automatica.
Gamma che elenca tra berlina e SW 34 possibilità di scelta e si articola su 5 allestimenti, ciascuno dei quali con corredo di assoluta concorrenza nel rapporto prezzo/contenuti.
Acces  ha di serie: airbag pilota, passeggero, laterali anteriori e a tendina; alzacristalli anteriori e posteriori elettrici sequenziali e antipizzicamento; Esp, Hill holder, sistema di controllo elettronico della trazione; fari fendinebbia con funzione cornering; regolatore e limitatore di velocità; retrovisori esterni elettrici, riscaldabili, con indicatori di direzione integrati; chiusura automatica in marcia; Wip sound (radio mono Cd Mp3 Hp, presa Usb, jack, sistema audio Arkamys che tratta il segnale digitale audio per ricreare una condizione sonora naturale). La SW ha anche barre sul tetto e tendina coprivano bagagli. Active aggiunge tra l’altro: cerchi in lega 17 pollici; clima automatico bi-zona; sedile pilota con regolazione lombare elettrica; per la SW tetto Ciel panoramico con tendina elettrica a comando sequenziale. Allure somma le dotazioni dei due precedenti allestimenti e propone in più: cruscotto a 5 quadranti con schermo a colori; freno di stazionamento elettrico; intelligent elettronic key; rilevatore ostacoli posteriori; wip Bluetooth.
Al vertice c’è l’allestimento GT che aggiunge ancora: cerchi in lega da 18 pollici; decori interni in alluminio; doppio terminale di scarico; allert pneumatici; proiettori xeno direzionali; fari diurni a led; commutazione automatica abbaglianti;Wip Nav Evo con navigazione satellitare; Head up display e Peugeot Connect.
Business è l’allestimento che  Peugeot identifica adatto alle flotte ma che può essere acquistato anche dai privati.
Prezzi tra 23.400 e 37.350 per la berlina; tra 24.200 e 27.050 per la SW; tra 27.800 e 38.700 per la SW Ciel. (ore 09:00)
NEGLI ARGOMENTI CORRELATI TUTTI I DETTAGLI DELLA PEUGEOT 508.