Roma – Negli States la chiamarono “Baby Benz”. Era il 1982 e nasceva l’antesignana dell’attuale Classe C (la prima ad essere così chiamata nascerà nel 1993) che allora Mercedes presentò come 190. Da allora ad oggi quattro generazioni. L’ultima nel 2007. I tempi sono cambiati ed oggi anche una Mercedes ha bisogno di rinnovarsi affidandosi a quello che i designer chiamano restyling.
La Classe C quarta generazione lo fa quattro anni dopo, in attesa della quinta che arriverà nel 2014. Berlina e Station Wagon si sono rifatte il trucco come belle ragazze-copertina che seguono la moda. Nella fattispecie “ragazze” che fanno moda.
Un restyling importante che si è focalizzato all’esterno sul frontale caratterizzato da una calandra appena più grande dell’attuale, da fari ridisegnati che adottano le luci a Led e proiettori bi-xeno, da gruppi ottici completamente illuminati da Led. All’interno rinnovato disegno e utilizzo di materiali pregiati per conferire slancio e sportività raffinata alla plancia con la strumentazione e il listello luminoso che si estendono fino al lato del passeggero. Nuova è la generazione dei dispositivi elettronici che tasti color argento rendono immediatamente individuabili. Nuovo è il volante a tre razze che arriva dalla CLS e tutto l’ambiente trasferisce la sensazione, che poi è realta,  di un abitacolo più ambio, più comodo e più sicuro.
E sotto questo aspetto, in tema di sicurezza attiva e passiva, la Classe C è oggi la summa delle potenzialità che Mercedes può esprimere con 10 nuovi sistemi di assistenza alla guida in abbinamento a inediti sistemi telematici in funzione comfort e connettività.
Al lancio la nuova Classe C disporrà solo di motori 4 cilindri a benzina e diesel con potenze tra i 136 e 204 cavalli tutti aggiornati per ridurre i consumi e dotati di Start&Stop. Il motore benzina in effetti è uno solo in quanto a cilindrata, 1.796 cc, ma si fa in tre con differente cavalleria di 156, 184 e 204 cv. Il V6 di 3.498 cc con 306 cv arriverà tra qualche mese come il Diesel di 2.987 cc e 231 cv. Anche le unità motrici a gasolio fanno riferimento all’unica cilindrata di 2.143 cc che si differenzia per la dotazione dei cavalli che possono essere 120, 136, 170 e 204.
Tra le novità la trasmissione automatica a 7 marce 7G-Tronic disponibile a richiesta anche sui 4 cilindri e la trazione integrale 4Matic anch’essa in arrivo tra qualche mese e sarà in dotazione solo a 5 modelli. (due Diesel).
Gli allestimenti sono tre. Executive, Elegance e Avantgarde, ciascuno con dotazioni di serie complete e per questo motivo la Executive non può essere definito il modello d’accesso alla gamma per la completezza della dotazione. La berlina (5 benzina e 5 diesel) ha prezzi compresi tra 33.228 e 50.860 euro. La station wagon (5 diesel e 4 benzina) ha prezzi compresi tra 34.759 e 49.991 euro. (ore 10:00)

NEGLI ARGOMENTI CORRELATI TUTTI I DETTAGLI DELLA CLASSE C.

SHARE
Renato Cortimiglia
Fondatore di AutoMotoNews, ha lavorato in Gazzetta del Sud con vari incarichi, tra cui la responsabilità della pagina motori. Vincitore di numerosi premi e insignito di diversi riconoscimenti per l’attività divulgativa svolta nel mondo automotive, in particolare per la sicurezza e l’ecologia.