Misano Adriatico – Contestualmente all’ampliamento della gamma motori per la Serie 5, Bmw presenta la quinta generazione della M5. Una storia iniziata nel 1984 con un motore 6 cilindri in linea da 286 cv e che oggi vede nascere un nuovo gioiellino motoristico con motore V8 4,4 litri 560 cv, coppia massima di 680 Nm ed un rapporto peso/potenza di 3,3 Kg/cv. A stupire non è solo l’aumento di potenza rispetto alla precedente generazione del 2004 (che aveva 507 cv), e che rende questo V8 il più potente motore mai montato su un modello di serie Bmw, quanto soprattutto la migliorata agilità.
I giri in pista sul circuito di Misano che abbiamo avuto modo di effettuare sono stati pochi, ma la sensazione immediata è che la nuova M5 si guida decisamente meglio, o ferse è meglio dire con più facilità, anche se non si è espertissimi alla guida di sportive estreme. Tutto merito dell’assetto dal peso alleggerito e del nuovo differenziale attivo M che ottimizza la trasmissione di potenza alle ruote posteriori.
Per utilizzare al meglio i pregi della trazione posteriore in modo ottimale per produrre la massima dinamica di guida, le automobili Bmw M vengono già equipaggiate con un differenziale speciale con funzione di bloccaggio dell’asse posteriore. In questo caso, però, nella nuova M5 il differenziale attivo garantisce una distribuzione della coppia motrice tra la ruota posteriore destra e sinistra adatta alla situazione di guida, ottimizzando la stabilità e la trazione attraverso un bloccaggio lamellare a controllo elettronico.
A contribuire al piacere di guida c’è poi la trasmissione a sette rapporti e doppia frizione con Drivelogic. I cambi-marcia sono ancora più veloci e confortevoli sia in modalità di guida automatica sia in modalità manuale e se i usano i paddles al volante, montati di serie, il piacere è assicurato.
E sempre a proposito di piacere di guida, la nuova M5 prevede, nella nuova consolle centrale rivestita in pelle, i tasti di regolazione delle funzioni della propulsione e dell’assetto, configurabili secondo le preferenze personali. La modalità Dsc, le prestazioni del motore, la mappatura del Dynamic Damper Control, la linea caratteristica dell’M Servotronic e il programma di cambiata dell’M Dkg Drivelogic possono venire selezionati indipendentemente uno dall’altro. Questo permette d’impostare un setup dettagliatissimo della vettura e di memorizzarlo tenendo premuto uno dei due tasti M sul volante multifunzione. Con questa ulteriore novità, si può memorizzare per esempio con il tasto “M1” una configurazione particolarmente sportiva e con il tasto “M2” un setup più confortevole e la taratura che si desidera richiamare è disponibile immediatamente.
Se la nuova Bmw M5 è una supersportiva, che a conti fatti quanto a potenza cammina a braccetto con la Ferrari 458 Spider, lo è anche nel prezzo: 106.682 euro.
 
NEGLI ARGOMENTI CORRELATI TUTTI I DETTAGLI DELLA BMW M5.
CLICCA QUI PER GUARDARE LA GALLERY COMPLETA.