Balocco – La versione 2012 della Punto vuole confermare il successo delle precedenti edizioni, in tutti i mercati europei. Dal 1993, anno del primo lancio, è stata prodotta in quasi 8,5 milioni di esemplari. Insieme all’importante aggiornamento estetico debuttano il motore bicilindrico di 875 cc TwinAir turbo da 85 cv e l’evoluzione del 1.3 MultiJet 2 85 cv.
Cominciamo dal design. Punto 2012 propone un nuovo frontale caratterizzato da un paraurti interamente verniciato nella stessa tinta di carrozzeria, con gli indicatori di direzione collocati affianco alla presa d’aria in un unico perimetro che li circonda. Anche nella parte posteriore, il paraurti è integrato e dello stesso colore carrozzeria. All’interno, invece, spiccano tessuti di rivestimento dei sedili e originali inserti della plancia che ne accentuano l’eleganza. Completano le novità estetiche i cerchi in lega da 15” con un nuovo design e tre nuovi colori di carrozzeria metallizzati.
Come per la 500, la denominazione TwinAir su Fiat Punto 2012 indicherà non solo la motorizzazione bicilindrica ma un nuovo allestimento che si contraddistingue per un’estetica unica e riconoscibile: la disponibilità di un colore dedicato, Verde Energetico, e l’esclusivo tetto nero lucido (optional).
Il nuovo motore bicilindrico di 875 cc TwinAir turbo da 85 cv, nominato “International Engine of the Year 2011” , consente alla Punto 2012 di fermare le emissioni inquinanti a 98 g/km CO2. Attraverso la specifica taratura del controllo motore, il propulsore coniuga due differenti modalità di funzionamento, selezionabili attraverso un tasto disposto in plancia: Normal, con la disponibilità piena delle prestazioni del motore, ed Eco, che mediante una limitazione della coppia permette di ridurre i consumi, garantendo una guida più attenta all’economia d’uso.
Ulteriore novità nel campo delle motorizzazioni è l’evoluzione del 1.3 MultiJet 2 85 cv che, grazie all’adozione di due nuove tecnologie (Intelligent Alternator e Intelligent Flow), raggiunge il livello record di 90 g/km CO2.
La gamma si compone di tre linee di prodotto (Confort, Sport e Fun to Drive) ciascuna caratterizzata da una differente offerta di contenuti. La prima linea comprende gli allestimenti Pop, Easy e Lounge, e si rivolge a un cliente “tradizionale”. Per un cliente prettamente maschile, invece, è stata ideata la linea Sport, che include le versioni Racing e Sport. La linea Fun to Drive propone l’esclusivo allestimento TwinAir, caratterizzato esteticamente e internamente (montanti e calotte specchi nero lucido, cerchi in lega specifici, 13 colori esterni di cui uno dedicato, Verde Energetico, l’opzione esclusiva del tetto nero lucido e tessuti sedili specifici “Sportex”).
Veniamo ai prezzi. Partiamo dai motori a benzina, con gli 11.650 euro per la Punto 1.2 69 cv 3 porte in allestimento Pop. All’estremità opposta si trova la Punto 1.4 MultiAir Turbo 16v 135 cv a 5 porte, dotata di Start&Stop, che in allestimento Sport viene offerta a 20.450 euro.
La gamma a gasolio della Punto 2012 parte dai 13.650 euro del 1.3 Multijet 16v 75 cv DPF a 3 porte, in allestimento Pop, per arrivare ai 19.450 euro dell’allestimento Sport, riservato alla variante da 95 cv del turbodiesel 1.3 con DPF e Start&Stop.
Per il quarto anno consecutivo Fiat risulta il marchio con le emissione più basse d’Europa. Non potevano mancare nella gamma Punto 2012 le motorizzazioni economiche ed ecologiche a Gpl e a metano, ereditate da Grande Punto e Punto Evo. L’offerta a Gpl parte dai 13.850 euro della versione 1.4 EasyPower 77 cv 3 porte Pop, fino ai 17.850 euro della Punto 1.4 EasyPower 77 cv 5 porte Lounge. Passando al metano, le versioni Natural Power si trovano in una forbice di prezzo compresa fra 14.850 euro (Punto 1.4 Natural Power 70 cv 3 porte Pop) e 17.250 euro (Punto 1.4 Natural Power 70 cv 5 porte Easy). (ore 10:00)

NO COMMENTS

Leave a Reply