Orbetello – Anche un “cavallo di battaglia” può soffrire. Soprattutto se deve fronteggiare altri “cavalli” più nuovi e per questo appetibili. La Classe E per Mercedes è un autentico “cavallo di battaglia”, il più importante della vasta gamma. 18mila unità vendute dal 2009, anno di presentazione dell’ultima generazione, ad oggi, sono una bella cifra. La filiale italiana della Stella ha deciso di metterci del suo per rivitalizzare il mercato. L’uovo di Colombo, in pratica: da giugno i modelli disponibili in tre varianti di equipaggiamento saranno più riccamente dotati mantenendo, però, prezzi di listino simili a quelli attuali.
Tre livelli di equipaggiamento: Executive, Elengance,e Avantgarde. Uno Sport Package Exterior (aerodinamica Amg, doppi scarichi trapezoidali, cerchi in lega da 18 pollici, assetto sportivo, dischi freni anteriori maggiorati e forati, pinze freno con firma Mercedes-Benz), un Pacchetto sportivo Amg (volante aerodi-namico, assetto, cerchi a 6 razze da 18 pollici a richiesta a 5 o 7 razze da 19 pollici, sedili sportivi in pelle Artico e Dinamica e pedaliera in alluminio).
La versione per così dire di accesso alla gamma, la Executive, si propone con fari bixeno ILS con luci diurne a Led e abbaglianti automatici, fari posteriori full Led, cerchi a 5 doppie razze da 17 pollici, radio audio 20 cd, interfaccia Bluetooth per musica e telefonia, strumentazione con schermo a colori ad alta definizione, volante in pelle multifunzione a 4 razze, specchi retrovisori ripiegabili elettricamente, luci d’ambiente. Chi vuole di più ha a disposizione la Elegance che con un sovrapprezzo di 2.520 ha gli interni con inserti in radica di noce. La variante più ricca rimane la Avantgarde con paraurti e aerodinamica Amg, ruote da 18 pollici, sospensioni sportive, sedili in pelle e tessuto e, fiore all’occhiello, il sistema multimediale Comand Online che incorpora navigatore satellitare, schermo ad alta definizion,  collegamento ad internet. Le Avangarde, dipende dal motore, costano da 3.850 a 6.500 euro in più.
Ovviamente, come prima, Classe E non è solo berlina (che rimane la più venduta avendo totalizzato il 50% delle consegne e che si propone anche come E 200 Ngt con doppia alimentazione benzina/metano con motore di 1,8 litri 163 cv) ma anche station wagon, coupé (è stata scelta da più di 1 cliente su 4) e cabrio, la” scoperta” quattro stagioni grazie all’Aircap (introdotto nel 1989 in anteprima mondiale sulla SL), un frangivento antiturbolenza per aumentare il  confort nella guida open air; allo Airscarf (che ha debuttato nel 2004 sulla SLK), il sistema di riscaldamento per la zona della testa e del collo; allo Aircap, un frangivento automatico che può essere attivato con un pulsante e che riduce notevolmente le turbolenze creando allo stesso tempo una bolla d’aria calda all’interno dell’abitacolo.
I prezzi della berlina diesel variano tra i 41.946 e i 58.362 euto; per la benzina tra 43.862 e 106.663. Per la station wagon prezzi dei diesel da 44.245 a 60.375 euro; per i benzina da 46.161 a 108:063. Per la coupé prezzi dei diesel tra 48.842 e 58.796 e dei benzina tra 48.262 e 76.062. Infine per la cabrio la forbice è tra 53.294 e 64.089 per i diesel; tra 53.738 e 80.660 per i benzina.
A giugno arriva la E 300 Hybrid. con consumi ridotti, che dovrebbe costare 2.000 euro in più della corrispondente berlina E 250 Cdi. (ore 09:00)

ARGOMENTI CORRELATI
– DESIGN
– TECNOLOGIA
– MOTORIZZAZIONI
– TRASMISSIONI
– ALLESTIMENTI
– GAMMA E PREZZI
– LA PAGELLA DI AUTOMOTONEWS