Sciacca – Dopo Cabrio e Coupè ecco irrompere sull’asfalto, il terzo modello della Bmw Serie 6, la Gran Coupè quattro porte, lunga 5,007 metri, larga 1,894 m e alta 1,392 m: combinazione affascinante di estetica, sportività, sicurezza e comfort di viaggio. Gioiello della scienza e della tecnica. E’ stata scelta per il test stradale (con giornalisti provenienti da tutti i Continenti) la Sicilia, fra Palermo e Sciacca, per gli ameni paesaggi e per premiare l’Italia che rappresenta il quinto mercato al mondo per le auto del  marchio Bmw ed il secondo per le moto. Il debutto è fissato per il 2 giugno nel nostro Paese inizialmente con quattro versioni (640i in listino a 81.000 euro, 640i Futura, 87.750 euro, 640d, 85.300 euro e 640d Futura, 92.000 euro, tutte a 6 cilindri). Successivamente, in ottobre, arriveranno la 650i e la 650iDrive, entrambe a 8 cilindri, con prezzi da definire.
Abbiamo scelto la 640d a gasolio per la prova, 313 cv, 250 orari, apprezzabili consumi di carburante intorno ai 5,5 litri x 100 km. Cofano motore allungato, linee atletiche e slanciate, abitacolo arretrato, linea del tetto che degrada dolcemente verso la coda, frontale dove spiccano le modanature galvanizzate e che sono incastonate tra la presa d’aria e i fari fendinebbia, linea bassa della carrozzeria. Una scultura con le porte che hanno i cristalli laterali senza cornice, terza luce di stop lungo il bordo del tetto a coprire l’intera larghezza del lunotto. Cockpit orientato verso chi siede al volante dove tutto è sotto controllo in un ambiente chic dalla versatilità ammirevole. Accelerazioni e riprese sono da antologia, cambio automatico ad otto rapporti con Steptronic. Nella zona posteriore, due ospiti possono godersi un viaggio in business class, il bagagliaio offre un volume da 460 a 1265 litri. La pagella con i voti è pubblicata alla fine dell’articolo.
Le dotazioni di serie sono numerose e prevedono airbag frontali, laterali integrati negli schienali dei sedili e per la protezione della testa dei passeggeri della fila anteriore e posteriore, ancoraggi Isofix per i bambini, fari allo xeno, climatizzatore automatico bi-zona, rivestimenti in pelle e sedili a
regolazione elettrica, mentre tra gli extra segnaliamo fari adattivi a Led, pacchetto M Sport, un programma di Bmw Individual, Dynamic Damper Control e Integral Active Steering.
L’offerta di sistemi di assistenza alla guida e di servizi di mobilità di Bmw ConnectedDrive include anche l’Head-Up-Display con rappresentazione grafica che utilizza l’intera gamma cromatica, l’assistenza di parcheggio, la videocamera Surround View, la funzione di avvertimento di rischio di tamponamento con funzione frenante in combinazione con l’Active Cruise Control (con funzione di Stop&Go), il sistema di avvertimento di abbandono della carreggiata o il cambio di corsia, la telecamera Night Vision con riconoscimento delle persone.
La Serie 6 Gran Coupé nasce nell’impianto tedesco di Dingolfing dove sono prodotte anche Serie 6 Cabrio e Coupé, Serie 5 e Serie 7. (ore 09:45)

SHARE
Cenzo Baj
Nasce sulla carta stampata e si deve adattare alle nuove forme di comunicazione. Tutto, tranne i social network.