Erbusco – La conferma del new deal stilistico di Mercedes arriva dalla CLA, la sorella a 3 volumi 5 porte 5 posti della Classe A che adotta il nuovo frontale con la grande stella sulla griglia e il muso ispirato dalla ammiraglia della coupé di Stoccarda, ovvero la CLS, e può essere considerata l’evoluzione formale del design d’avanguardia del Concept Style Coupé. La volumetria della CLA si sostanzia soprattutto nella maggiore lunghezza del corpo vettura (m 4,63, una trentina di centimetri più rispetto alla Classe A) che ha una “coda” che costituisce una preziosità di design ricavata sulla muscolosa linea della berlina 2 volumi che l’ha preceduta per realizzare un unicum di grande seduzione.
L’interno elegante e comodo per cinque persone evidenzia la solita cura per i dettagli e le rifiniture che da tempo ormai sono patrimonio di tutte le Mercedes senza distinzione di segmento. Sono interni dalla impronta sportiva che si differenziano a seconda dell’allestimento che per il mercato italiano saranno tre (Executive, Sport e Premium) con la possibilità di avere anche un grande tetto panoramico che esaltano ampiezza e luminosità.
Tre anche le unità motrici tutte BlueEfficiency Euro 6 e 4 cilindri in linea: i benzina 1.6 122 e 156 cv abbinato al cambio manuale a 6 rapporti, il 2.0 di 211 cv con cambio automatico; il diesel 2.0 170 cv che arriva dalla Classe S, anch’esso con la trasmissione automatica a doppia frizione 7G-Dct con palette al volante (il motore della CLA che abbiamo guidato da Linate ad Erbusco e ritorno). Un motore in grado di reagire con efficacia ai bassi regimi e per il quale il 7G-Dct è stato con due differenti- programmi di utilizzo: Economy, modalità che privileggia l’economia di esercizio mantenendo la brillantezza delle prestazioni; S, modalità che scala le marce più rapidamente e nello stesso tempo consente alla spaziatura dei rapporti di sfruttare le riserve di giri per una più ottimale dinamica di marcia. A breve in gamma entrerà anche il diesel 1.8 136 cv cambio manuale a 6 rapporti.
Numerose le preziosità tecnologiche, alcune aggiornate allo stato dell’arte. Come il “Collision prevention assist”. Il sistema dotato di radar che in caso di distrazione del pilota segnala visivamente e acusticamente eventuali ostacoli e predispone l’assistente di frenata non appena viene azionato il pedale del freno. In più nel caso in cui venga rilevato un pericolo calcola con precisione la forza frenante che serve per evitare l’impatto sfruttando in maniera ottimale la distanza a disposizione.
La novità del sistema consiste nel fatto che esso protegge dai tamponamenti che più frequentemente si verificano nel traffico cittadino già a 7 km/h e non più da 30 km/h. Sistema di serie su tutte le versioni insieme con lo “Attention assist” che valuta il livello di attenzione del conducente e lo avvisa per evitare il possibile colpo di sonno, l’Esp abbinato all’Asr, la telecamera posteriore per la retromarcia assistita, il sistema di assistenza abaglianti adattivi, il sistema che riconosce la distanza del veicolo che segue e segnala eventuali situazioni di pericolo, il sistema antisbandamento, la funzione hold del freno, l'ausilio alla partenza in salita, il sistema con regolazione della distanza, il dispositivo di limitazione della velocità (mantiene la velocità preselezionata), il sistema multimediale tablet “Map pilot” (navigazione con display a colori, rappresentazione cartografica topografica e 3D con modelli delle città e punti d’interesse, segnalazione automatica delle code, suggerimento per la corsia di marcia, indicazione vocale e visiva dei limiti di velocità di numerose strade, possibilità di immettere l’indirizzo tramite riconoscimento vocale con un unico comando).
I prezzi. Con l’allestimento Executive e motori benzina la CLA 180 cambio manuale costa 29.900 euro, la CLA 200 cambio manuale 33.200, la CLA 250 cambio automatico 39.900. La diesel CLA 220 Cdi cambio automatico, euro 38.600. Per passare allo allestimento Sport si aggiungono 2.000 euro e per il Premium 4.000. Per questo allestimento in optional un pack Amg.
RENATO CORTIMIGLIA

NO COMMENTS

Leave a Reply