Strasburgo – Che in Peugeot abbiano le idee chiare sul modello giusto da lanciare al momento giusto ce ne siamo accorti qualche anno fa, quando arrivò sul mercato il crossover 3008, e più recentemente con il lancio della 208.
Il primo è un modello che ha trovato tanta fortuna, forse oltre ogni più rosea aspettativa; il secondo un modello che in pochi mesi ha raggiunto numeri da far ricordare in Peugeot la cara 206. Da queste due esperienze, e da questi due concetti di auto, nasce la 2008 che il 6 giugno farà il debutto ufficiale sul mercato italiano.
Già il nome appare come incontro-scontro tra la 208 e la 3008. La 2008, però, non è solo una 208 un po’ più grande o una 3008 un po’ più piccola. È un’auto a sé stante, se volete un’urban crossover, una “silhouette” (come la definiscono magnificamente gli uomini Peugeot) della 208 che porta all’interno del segmento B una ventata di aria fresca e il cui successo sembra già scritto in partenza: nel "doppio zero" che dà la licenza di uccidere… la concorrenza. Perché è molto difficile accostarla e metterla in competizione con una rivale ben precisa e perché la possibilità di personalizzazione cromatica degli esterni (definita Downtown) darà modo ad ognuno di trovare la propria 2008.
Con dimensioni molto contenute (lunghezza 4,159 metri, larghezza 1,829 metri, altezza 2,537 metri), a guardarla bene è paragonabile alla 207 sw ed è in tutto e per tutto un’auto da città. Il “doppio zero” del suo nome, però, dà licenza per “uccidere” ogni situazione. Come la 3008, infatti, nasconde al suo interno il Grip Control per affrontare in tutta serenità, in abbinamento a pneumatici M+S (“mud and snow”), terreni fangosi, sabbiosi o ricoperti da neve.
La vocazione, comunque, resta la città e per questo motivo un contenuto tecnologico da vera urban-car è il Park Assist che parcheggia da sé la 2008 (al guidatore resta da ingranare la retro e azionare i pedali di acceleratore e freno).
Il posto di guida riprende quello di 208, uno degli elementi di maggiore soddisfazione tra gli acquirenti della piccola del Leone: volante multifunzionale e compatto con quadro strumenti in posizione rialzata per tenere sotto controllo le principali informazioni necessarie alla guida senza distogliere l’attenzione dalla strada.
L’offerta motori è debitamente modulata per sfruttare come meglio si crede la 2008. Sul fronte benzina abbiamo il 1.2 82 cv (che a fine anno si doterà di Stop&Start ed è disponibile anche con cambio robotizzato 5 rapporti) e il 1.6 120 cv; quanto ai diesel si parte dal 1.4 Hdi 68 cv Fap, si passa dal 1.6 e-Hdi 92 cv Fap Stop&Start (disponibile anche con cambio robotizzato a 6 rapporti), per arrivare al 1.6 e-Hdi 115 cv con Fap e Stop&Start e cambio manuale a 6 marce (per tutti gli altri motori, invece, il cambio è a 5 marce).
Tre gli allestimenti, tutti decisamente ricchi. Il primo livello, Access, offre: Abs, Esp, Afu (aiuto alla frenata d’emergenza), accensione automatica delle luci di emergenza in caso di forte decelerazione, airbag frontali, laterali e a tendina, barre al tetto, alzacristalli elettrici anteriori, chiusura delle porte in marcia, computer di bordo, sedile posteriore con schienale frazionabile 2/3 1/3 e seduta ripiegabile automaticamente, nuovi proiettori con fari diurni a led, regolatore/limitatore di velocità, retrovisori a regolazione elettrica e riscaldabili in tinta carrozzeria, volante regolabile in altezza e profondità, sedile conducente regolabile in altezza.
A tutto ciò, il livello d’equipaggiamento successivo, Active, aggiunge tra l'altro: cerchi da 16”, climatizzatore manuale, fari fendinebbia, Hill Assist, touchscreen da 7” e volante in pelle.
L’alto di gamma è dato dall’allestimento Allure, che integra quanto proposto da Active con: cerchi in lega da 16”, climatizzatore automatico bi-zona, fendinebbia con funzione cornering, alzacristalli posteriori elettrici, griglia calandra cromata, rivelatore posteriore di ostacoli, sedili avvolgenti (con quello del passeggero regolabile in altezza), rivestimento del tetto Peugeot Led Track, retrovisori esterni ripiegabili elettricamente, attivazione automatica dei proiettori e tergicristallo.
L’aspetto più interessante della 2008 però sono i prezzi: si va da 15.100 a 21.550 euro. Ancor più interessante l’offerta Peugeot & Go (lanciata con la 208) con cui non si acquista l’auto ma si “noleggia” (48 mesi/40.000 km). L’importo dell’anticipo e il canone mensile dipendono dalla versione che si sceglie: per la 2008 Access 1.2 82 cv, ad esempio, l’anticipo è di 3.575,92 euro e il canone mensile di 279,04 euro.
DARIO CORTIMIGLIA

NO COMMENTS

Leave a Reply