Porto Ercole (Grosseto) – Ad aprile la presentazione della nuova Classe E nelle versioni Berlina e Station Wagon. Ora tocca a Coupé e Cabrio. Perché le prelibatezze vanno assaporate lentamente. Soprattutto queste ultime due versioni, che dal 1960 ad oggi sono state vendute in tutto il mondo in 1.200.000 unità, solo in Italia 68.000 Coupé e 15.000 Cabrio.
Coupé per Mercedes è l’essenza del suo modus pensandi l’auto. Attualmente la “famiglia coupé” della Casa della Stella cui la Classe E Coupé andrà a vivere comprende la CL e la Classe C Coupé, ma l’offerta si allarga se si guardano ad alcuni modelli come estensioni ed amplificazioni del concetto coupé: la CLS, la CLA e la CLS Shooting Brake.
La nuova Classe E Coupé, come la Cabrio, è stata esteticamente modificata riprendendo il nuovo linguaggio formale Mercedes. Non si tratta di una variante due porte della berlina, ma di un modello pensato per essere coupé a tutti gli effetti in grado di continuare a dar forza di vendita nel segmento premium in cui la Casa tedesca sembra non conoscere crisi.
Da brava premium, a bordo non si fa mancare nulla. Dall’allestimento Executive, passando per Sport e fino a quello Premium, la nuova Classe E Coupé trasuda comfort e tecnologia, declinandosi per la prima volta assieme alla Cabrio in tre allestimenti (prima ce n’era solo uno). Con un interessante accorgimento tecnico-estetico difficile da trovare in una coupé: l’assenza del montante centrale. Il risultato? Una sensazione di spaziosità interna maggiorata, che il direttore marketing di Mercedes-Benz Italia, Cesare Salvini, riassume nella definizione della nuova Classe E Coupé come una “open coupé”.
La vera “open”, con tutto il fascino che solo lei può trasmettere, è però la Cabrio. Estetica ed allestimenti sono identici con tutta la famiglia E, alcune accortezze però sono di sua esclusiva competenza, plus tecnici per un utilizzo open-air ancora più gradevole.
Al comfort della Cabrio nella guida a cielo aperto concorre il sistema Aircap (di serie per Sport e Premium) una sorta di piccolo spoiler che riduce le turbolenze del vento e i fruscii aerodinamici nell’abitacolo. Nella modalità attiva, a velocità superiori ai 40 km/h il sistema Aircap si estrae automaticamente e, al di sotto dei 15 km/h, l’aletta antiturbolenza rientra nella cornice del parabrezza.
Ci sono poi i poggiatesta posteriori, con un frangivento collocato tra di essi, che si attivano in base al numero di occupanti fuoriuscendo automaticamente quando questi ultimi allacciano le cinture di sicurezza. A richiesta, infine, è disponibile anche il riscaldamento per la zona della testa Airscarf che consente la guida a cielo aperto anche in presenza di temperature non propriamente estive: un elemento nel poggiatesta riscalda l’aria, che a sua volta viene fatta fuoriuscire da un ventilatore attraverso apposite aperture in modo tale da avvolgere il collo come una calda sciarpa (scarf, infatti, in inglese vuol dire proprio sciarpa). L’altezza del flusso d’aria può essere regolata individualmente dal guidatore e dal passeggero anteriore e l’intensità è regolabile su tre livelli, proprio come accade per il riscaldamento dei sedili.
Il comfort di guida della Cabrio non è però solo nella modalità open-air. La capote in tela, apribile in 20 secondi e anche in marcia fino a 40 km/h, è una scelta estetica in controtendenza con i tettucci rigidi ripiegabili di molte cabrio ma dà subito l’idea della vera cabriolet e, in più, quando chiusa ovatta l’abitacolo facendo dimenticare di trovarsi a bordo di una cabrio.
Per le versioni Coupé e Cabrio della nuova Mercedes Classe E è disponibile una gamma di motori tutti dotati della funzione Eco start/stop. Si può scegliere tra quattro motori a benzina (E200 184 cv, E250 205 cv, E350 306 cv ed E500 408 cv) e tre motori diesel (E220 CDI 170 cv, E250 CDI 204 cv ed E350 Bluetec 252 cv). La novità è rappresentata dal benzina a quattro cilindri BlueDirect della E250, già soddisfacente la normativa Euro 6.
Due le trasmissioni tra cui scegliere: manuale a 6 marce con corse di innesto brevi e automatico 7G-Tronic Plus con paddles al volante che presenta la novità del programma M temporaneo. Se il guidatore è passato manualmente alla marcia inferiore o superiore, dopo un intervallo predefinito il cambio torna autonomamente nella modalità di innesto automatica a basso consumo.
I prezzi: la nuova Classe E Coupé parte da 42.090 per arrivare a 75.220 euro; la versione Cabrio da 47.110 fino a 79.820 euro.

SHARE
Dario Cortimiglia
Giornalista professionista dal 2005, ottiene la laurea magistrale in Televisione, Cinema e Produzione Multimediale allo IULM e nel 2009 vince un concorso SKY per cortometraggi. Conclusione? Scrive di auto, ma è ancora convinto diventerà un grande regista. Founder & admin di @igers_messina e @exploringsicily.it.