Vicenza – Nuovo coupé, nuovo nome. La Serie 4 coupé prende il testimone della Serie 3 coupé che, come modello, continuerà ad essere prodotto nelle versioni berlina e cabrio. Il cambio di nome vuole sottolineare maggiormente il carattere sportivo della coupé, richiamo ai numeri pari di casa Bmw: Serie 6 e Serie 8.
Il numero “4” annuncia quindi una nuova era di coupé della Casa bavarese, esibendo un design indipendente e una maggiore differenziazione tecnica rispetto alla Serie 3. Il frontale è decisamente più sportivo, un look che può essere enfatizzato a seconda della Line/allestimento che si sceglie, il profilo filante è da classica coupé, e non a caso è omologata per 4 posti, mentre il posteriore si mantiene più “classico” nelle forme rispetto al modello che sostituisce.
Rispetto alla Serie 3, la Serie 4 coupé è cresciuta visibilmente sia in larghezza sia nel passo, ma è caratterizzata da una silhouette più bassa. Con gli sbalzi tenuti corti, il cofano motore allungato, l’abitacolo arretrato e la linea del tetto filante, la Bmw Serie 4 coupé si presenta con un look tutto suo, distinguendosi anche per alcuni elementi completamente nuovi, come gli “Air Breather” dietro i passaruota anteriori per ridurre la resistenza aerodinamica. Nel dettaglio, cresce in lunghezza di 25 mm, il passo aumenta di 50 mm, la carreggiata anteriore di 45 mm, quella posteriore di 80 mm, la larghezza di 43 mm, mentre diminuisce l’altezza di 16 mm.
Le differenze rispetto al modello uscente si notano anche nella dinamica. Gli ingegneri Bmw hanno realizzato una sensibile ottimizzazione delle qualità della vettura, per esempio della precisione di sterzo, della fedeltà di traiettoria e dell’agilità. Alla base delle migliorie ci sono la sofisticata tecnica delle sospensioni, il baricentro sotto i 500 mm (il più basso tra i modelli Bmw), lo sterzo elettromeccanico esente da influssi del motore, la ripartizione equilibrata delle masse tra gli assi (50:50), il lavoro di perfezionamento eseguito nella galleria del vento e l’innovativo concetto di lightweight design.
Insomma, la Serie 4 coupé si presenta come una delle vetture di serie più sportive della gamma Bmw. E lo dimostrano i motori disponibili al lancio in Italia previsto il 5 ottobre: un sei cilindri in linea a benzina 435i da 306 cv, un quattro cilindri a benzina 428i da 245 cv e un quattro cilindri diesel 420d da 184 cv, tutti equipaggiati con l’attuale versione della tecnologia TwinPower Turbo e già omologati Euro 6.
La trasmissione di potenza alle ruote posteriori avviene attraverso un cambio manuale a sei rapporti. Come optional per tutte le motorizzazioni è disponibile il cambio automatico sportivo a otto rapporti, con la possibilità di eseguire le cambiate anche manualmente grazie ai paddles al volante, in combinazione del quale è disponibile anche su questo modello la modalità di guida “coasting mode” introdotta per la prima volta nella Serie 3 ActiveHybrid. Funziona così: nella modalità di guida Eco Pro, a velocità tra i 50 e i 160 km/h, non appena il guidatore rilascia il piede dell’acceleratore viene separata la catena cinematica e la Serie 4 coupé avanza senza la coppia di trascinamento del motore con un consumo di carburante minimo.
Già al momento del lancio i due modelli a benzina saranno disponibili anche con l’optional della trazione integrale intelligente xDrive, che sarà disponibile sul diesel solo a partire da novembre. Sempre da novembre saranno poi disponibili ulteriori motorizzazioni, un benzina e due diesel: il 420i 184 cv, il 430d 258 cv e il 435d 313 cv che, seppur di poco, sarà il motore più potente della Serie 4 coupé superando il 435 benzina di soli 5 cv.
Fa strano pensare che sia un diesel il motore più potente di una vettura dalla forte predisposizione sportiva. Ma basterà aspettare qualche mese. Ad inizio 2014 è previsto l’arrivo della versione più potente e cattiva: la M4, con motore 6 cilindri biturbo da 430 cv e 500 Nm di coppia, un peso al di sotto dei 1.500 kg e tanto tanto carbonio per rendere ancor più sportiva una vettura nata con la vocazione di mordere l’asfalto.
Il prezzo della M4 ancora non si conosce, mentre sono noti i prezzi previsti per la Serie 4 coupé, compresi tra 41.200 euro del 420d in allestimento base e 59.150 euro del 435i xDrive in allestimento Luxury. Oltre all’equipaggiamento di base sono disponibili tre Line (Sport, Luxury e Modern) e un pacchetto M Sport che, tra le tante cose, offre freni sportivi e assetto ribassato di 10 mm.

Dario Cortimiglia
Giornalista professionista dal 2005, ottiene la laurea magistrale in Televisione, Cinema e Produzione Multimediale allo IULM e nel 2009 vince un concorso SKY per cortometraggi. Conclusione? Scrive di auto, ma è ancora convinto diventerà un grande regista. Founder & admin di @igers_messina e @exploringsicily.it.

NO COMMENTS

Leave a Reply