Bmw Serie 2 Coupé, l’erede della Serie 1 due porte

Bmw Serie 2 Coupé, l’erede della Serie 1 due porte

Misano Adriatico – Il mercato automotive come tutti i mercati è fatto di numeri. Sono i numeri di vendita a dettare le regole. E spesso sono sempre i numeri a identificare idee, concetti e… modelli. In casa Bmw arriva una nuova vettura, contraddistinta dal numero 2.
La Serie 2 Coupé riceve il testimone dalla Serie 1, modello che in quasi dieci anni si è ricavato una posizione speciale all’interno del segmento di appartenenza grazie soprattutto alla trazione posteriore, un’unicità tra le compatte premium.
La nuova due porte si mostra in tutto il suo splendore con un design della scocca indipendente e una tecnica di assetto messa a punto appositamente per lei. La differenza è ancora più marcata nel confronto con il modello precedente, quella Serie 1 Coupé in grado di vendere oltre 150.000 esemplari in tutto il mondo. Se si comparano i due modelli, la Bmw Serie 2 Coupé si presenta con un’immagine differente, dimensioni cresciute e una sostanza di prodotto aumentata a livello tecnologico e di equipaggiamenti di serie.
La Serie 2 Coupé ha una lunghezza della scocca di 4.432 millimetri, +108 millimetri rispetto alla due porte della Serie 1, aumentando la lunghezza è di 72 millimetri, la larghezza di 26 millimetri, il passo di 30 millimetri, la carreggiata anteriore di 41 millimetri e quella posteriore di 43 millimetri. Contemporaneamente, l’altezza della vettura è stata abbassata di 5 millimetri e il volume del bagagliaio è stato ampliato di 20 litri (per un totale di 390 litri).
Da vero Coupé firmato Bmw, la Serie 2 riprende la tradizione dei modelli compatti del marchio contraddistinti da una guida particolarmente attiva e strettamente legata al numero 2 nel nome del modello. Sono soprattutto la Bmw 1600-2 del 1966 e la Bmw 2002 del ’68 ad essere fonte d’ispirazione per la nuova compatta della Casa bavarese.
Rispetto al modello precedente, nello sviluppo della Serie 2 Coupé sono stati compiuti dei grandi progressi nei settori abitabilità e funzionalità. Parallelamente, grazie a un’ottimizzazione nella selezione dei materiali e a tecnologie innovative, sono stati soddisfatti i criteri più severi di sicurezza passiva, ottimizzando contemporaneamente il peso della vettura. La netta distinzione della Serie 2 Coupé rispetto alla Serie 1 si deve anche e soprattutto all’ampliata gamma di equipaggiamenti di serie e alla disponibilità di numerosi optional di pregio che ne accentuano la qualità premium.
In alternativa all’equipaggiamento base, la Serie 2 Coupé è disponibile nelle Lines Bmw Sport e Modern. Già al lancio sarà disponibile anche il pacchetto M Sport preparato appositamente per il nuovo modello che, oltre a una taratura speciale dello chassis, incluso l’abbassamento della vettura di 10 millimetri e cerchi in lega M da 17 pollici con styling a raggi sdoppiati, include una serie di elementi della scocca aerodinamicamente ottimizzati con grosse prese d’aria nella sezione frontale, marcati rivestimenti dei longheroni laterali sottoporta e un diffusore nella grembiulatura posteriore, nonché una particolare grafica del doppio rene Bmw e una copertura del terminale di scarico in cromo lucido.
Al momento del lancio saranno disponibili un motore a benzina a quattro cilindri e un motore diesel a quattro cilindri, che nella Bmw 220i Coupé e nella Bmw 220d Coupé erogano entrambi 184 cv. Insieme a loro ci sarà anche il motore sei cilindri in linea da 326 cv della Bmw M 235i Coupé. A seguire arriveranno due ulteriori diesel a quattro cilindri: la 218d Coupé 143 cv e la 225d Coupé 218 cv. E nel corso dell’estate, probabilmente, dovrebbe arrivare anche un'altra motorizzazione benzina, la 228i Coupé da 245 cv.
Tutte le motorizzazioni sono omologate Euro 6 e sono accoppiate ad un cambio manuale a sei rapporti. A richiesta sono combinabili con il cambio automatico a otto rapporti, di serie sulla 225d Coupé e non disponibile sulla 218d Coupé.
I prezzi della Serie 2 Coupé variano da 30.600 a 48.050 euro.

NO COMMENTS

Leave a Reply